Martedì 09 Agosto 2022 | 23:03

In Puglia e Basilicata

Molfetta, «fiocco rosa» in giunta

Molfetta, «fiocco rosa» in giunta
di LUCREZIA D’AMBROSIO 
Annamaria Brattoli è il primo assessore donna del Comune di Molfetta. Così dopo un lungo braccio di ferro il sindaco Antonio Azzollini, ha accettato le quote rosa nella sua giunta. Anche il Tar lo aveva bacchettato perchè quella assenza non rispettava i criteri sanciti dall’articolo 37 dello Statuto, quello che prevede la presenza di entrambi i sessi nelle giunte

27 Aprile 2009

di LUCREZIA D’AMBROSIO 

MOLFETTA - Fiocco rosa nella giunta municipale. Annamaria Brattoli è l’assessore donna del Comune di Molfetta. Prende il posto di Mimmo Corrieri, assessore alla polizia municipale, al personale e all’annona, ma non eredita le sue deleghe così come sono. Non è escluso che, ma questo sarà chiaro solo nelle prossime ore, a lei il sindaco, Antonio Azzollini, possa conferire la delega alle pari opportunità. 

IERI L’UFFICIALIZZAZIONE - La decisione assunta dal sindaco è stata ufficializzata ieri. E’ conseguenza della sentenza, del 7 aprile scorso, con la quale i giudici della quinta sezione del Consiglio di Stato, hanno rigettato l’appello cautelare con il quale il Comune si era opposto alla decisione dei giudici del Tar Puglia (che avevano dichiarato illegittima la giunta e di conseguenza l’avevano azzerata). Intorno alle 17 Azzollini ha poi incontrato i vertici dei partiti di maggioranza per comunicare loro la decisione assunta. L’ormai ex assessore Corrieri, secondo fonti di Palazzo, dovrebbe diventare dirigente per gli Affari Generali. 

«COMPITO IMPEGNATIVO» - «Quando il sindaco Azzollini mi ha comunicato la sua decisione mi sono emozionata - ha commentato l’assessore Brattoli - non mi aspettavo che scegliesse me. D’altra parte - ha aggiunto - è cosa nota, io non ho mai condiviso la battaglia per la questione relativa alla presenza di una donna in giunta. La decisione del sindaco non è mai stata discriminatoria. Sarà impegnativo per me - ha concluso Annamaria Brattoli - continuare il lavoro dell’assessore Corrieri che ha comunque dimostrato una grande maturità». 

SLITTA IL CONSIGLIO - Nessun commento, ufficiale, per Azzollini. Niente anche in relazione alle comunicazioni del sindaco, attese in consiglio comunale, in relazione all’articolo 37 dello Statuto, quello che prevede la presenza di entrambi i sessi nella giunta. La riunione del consiglio comunale, in programma ieri alle 17.30, è stata aggiornata a lunedì prossimo. In quella circostanza ci sarà anche la surroga di Annamaria Brattoli, fino a ieri consigliere comunale. 

SURROGA IN CONSIGLIO - Lunedì prossimo ci sarà anche la surroga del consigliere comunale Michele Di Molfetta che rientra in aula dopo aver vinto, in Consiglio di Stato, l’appello proposto contro la decisione assunta dal Tar Puglia che aveva assegnato il seggio a Francesco Mangiarano. Annamaria Brattoli, quarantasette anni, insegnante, è stata eletta nella lista del Popolo della Libertà ad aprile dello scorso anno. Nella precedente amministrazione Azzollini ha ricoperto il ruolo di assessore alla socialità. Al posto di Annamaria Brattoli, salvo sorprese, entra in Consiglio Piera Picaro, in questo momento, prima dei non eletti nella lista Pdl.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725