Martedì 09 Agosto 2022 | 04:37

In Puglia e Basilicata

Puglia, record di diabetici 5% in più della media italiana

Puglia, record di diabetici 5% in più della media italiana
Inizieranno domani, giovedì 23, i lavori del 'Changing Diabetes Workshop' che vedrà riuniti a Bari per due giorni esperti diabetologi provenienti da tutta la regione per fare il punto sulla situazione del diabete in Puglia

22 Aprile 2009

BARI - In Puglia il diabete colpisce piu' di 200.000 persone e la regione presenta la prevalenza di casi di diabete di tipo 2 tra le più alte nel panorama italiano – 5% rispetto al 4.2% della media nazionale – e un tasso di mortalità che si attesta tra i 3.6 ogni 10.000 abitanti per gli uomini e il 4.6 ogni 10.000 abitanti per le donne, contro una media nazionale di 3 casi ogni 10.000 abitanti. 

Per fare un punto della situazione si apriranno domani a Bari i lavori del 'Changing Diabetes Workshop' che vedrà riuniti per due giorni esperti diabetologi provenienti da tutta la regione. Diverse le cause della malattia: prima fra tutte l’aumento di casi di obesità e sovrappeso tipico delle regioni del Sud dove, pur disponendo di alimenti salutari tipici della tradizione mediterranea, il consumo di cibo è spesso eccessivo ed esiste una scarsa propensione all’attività fisica. 

«E' ormai riconosciuto come obesità e diabete coesistano e per questo è necessario adottare un approccio multidimensionale che tenga in considerazione i diversi aspetti legati alla patologia e agisca sul peso», spiega il professor Francesco Giorgino, Ordinario di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo dell’Università di Bari e Direttore U.O. Complessa di Endocrinologia dell’Azienda Ospedaliera Università Policlinico di Bari. 

«Di fronte ad una diagnosi di diabete di tipo 2 – sottolinea Giorgino – è necessario quindi tenere efficacemente sotto controllo la glicemia, ma alla terapia farmacologica si deve sempre associare la raccomandazione a seguire uno stile di vita sano che passi soprattutto attraverso una corretta educazione alimentare e un’attività fisica per il controllo del peso». 

Ma anche la terapia insulinica offre oggi un’arma in più. La Puglia, tra l’altro, sarà infatti parte dello studio osservazionale internazionale Solve (Study of Once-daily LeVEmir) che ha l’obiettivo di misurare nella vita reale l'efficacia dell’insulina detemir come terapia insulinica iniziale per la gestione del diabete di tipo 2.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725