Martedì 16 Agosto 2022 | 13:09

In Puglia e Basilicata

Puglia, "veleni" su bando da 12 milioni

Puglia, "veleni" su bando da 12 milioni
di MASSIMILIANO SCAGLIARINI 
Al bando di gara da 12 milioni di euro per servizi di supporto al marketing territoriale e all'internazionalizzazione delle imprese hanno partecipato molti gruppi nazionali e secondo il settimanale economico il «Mondo» l'appalto potrebbe essere assegnato all'agenzia barese Proforma (nota per aver ideato molte campagne di comunicazione del centrosinistra). Una ricostruzione che ha mandato su tutte le furie la Regione.

22 Aprile 2009

 

BARI - Il bando di gara è «importante», 12 milioni per servizi di supporto al marketing territoriale e all’internazionalizzazione delle imprese. E anche le polemiche, partite dalle pagine del «Mondo» e approdate su «Dagospia», non sono da meno: e dopo le dimissioni del presidente della commissione aggiudicatrice, c’è il rischio che non si faccia in tempo a concludere le procedure. Alla gara hanno partecipato molti gruppi nazionali (Swg, Doxa, Nomisma, Studio Ambrosetti), e secondo il settimanale economico l’appalto potrebbe essere assegnato all’agenzia barese Proforma, nota per aver ideato molte campagne di comunicazione del centrosinistra. Una ricostruzione che ha mandato su tutte le furie la Regione: «La gara - dice Davide Pellegrino, direttore dello Sviluppo economico - è ancora in corso e non è stata pubblicata alcuna graduatoria. Questo è un tentativo di turbativa d’asta, per il quale potremmo fare una segnalazione alla procura». 

Sta di fatto che qualche settimana fa si è dimesso il responsabile della commissione giudicatrice, come ha fatto perfidamente notare Dagospia: il dirigente regionale Francesco Virgilio dovrebbe essere sostituito nei prossimi giorni da un suo collega, Nicola Giordano, il capo dell’Urbanistica. I baresi di Proforma hanno partecipato in Ati (associazione temporanea) con Adnkronos, Centro Italiano Congressi e Romano, per occuparsi di comunicazione: la quota di loro competenza è di circa 200 mila euro. E non è la prima volta che l’agenzia finisce al centro di polemiche per la sua «vicinanza» al centrosinistra pugliese. «La novità - allarga le braccia il direttore creativo Giovanni Sasso - è che adesso si fanno le polemiche preventive: di solito ci attaccano dopo l’aggiudicazione». 

Soltanto voci maligne? «Il nostro fatturato collegato a Regione, Comune e Provincia di Bari - risponde Sasso - sarà forse un ventesimo del totale. In Emilia, in Veneto e in Lombardia stiamo lavorando per candidati di centrodestra: facciamo soltanto il nostro mestiere». 

Il problema, polemiche a parte, è un altro. Il bando, lanciato ad agosto 2008 e finanziato con il Por 2007-2013, prevede una durata di 27 mesi con scadenza 31 dicembre 2012. Affinché i termini siano rispettati la gara andrebbe aggiudicata entro maggio, ma i tempi potrebbero essere molto più lunghi. «Abbiamo a disposizione due anni e mezzo - dice Pellegrino - che bastano per portare a termine gli interventi». Sperando che i prevedibili ricorsi al Tar non facciano perdere troppo tempo.
MASSIMILIANO SCAGLIARINI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725