Giovedì 18 Agosto 2022 | 21:22

In Puglia e Basilicata

Pugliesi a SkyUno ballano sul mondo

Pugliesi a SkyUno ballano sul mondo
di LIVIO COSTARELLA 
Da operatrice in un call center alla ribalta di Sky, dall'ultimo anno del liceo scientifico ai riflettori di un talent show appena iniziato in tv. A volte la vita può riservare sorprese inaspettate, ma se si parla di reality show, tutto può accadere, soprattutto quando si è in ballo. E proprio la danza è il tema principale che vedrà la 26enne Mariangela Massarelli e la 18enne Marina Maniglio (la prima modugnese, la seconda barese) battagliare per due mesi e mezzo con altri dieci concorrenti nel nuovo reality show di Sky Uno Vuoi ballare con me?, condotto da Lorella Cuccarini e in onda ogni giovedì in prima serata

19 Aprile 2009

Da operatrice in un call center alla ribalta di Sky, dall’ultimo anno del liceo scientifico ai riflettori di un talent show appena iniziato in tv. A volte la vita può riservare sorprese inaspettate, ma se si parla di reality show, tutto può accadere, soprattutto quando si è in ballo. E proprio la danza è il tema principale che vedrà la 26enne Mariangela Massarelli e la 18enne Marina Maniglio (la prima modugnese, la seconda barese) battagliare per due mesi e mezzo con altri dieci concorrenti nel nuovo reality show di Sky Uno Vuoi ballare con me?, condotto da Lorella Cuccarini e in onda ogni giovedì in prima serata e in un riassunto settimanale alle 18,30. 

Mario e Mariangela MassarelliLa prima puntata è andata in onda giovedì scorso e il talent show – adattamento del format americano Your mama don’t dance – andrà avanti ancora per nove puntate, sino al premio finale di 100.000 euro che si porterà a casa l’artista vincitrice. Massarelli (qui col papà; ndr), in particolare, è stata la più votata nella prima puntata dalla giuria (composta da Paola Barale, dal coreografo Franco Miseria e dall’addetta ai casting Gianna Tani) e si è formata come danzatrice nella scuola modugnese «Balletto Oggi», fondata vent’anni fa e diretta da Mariella Rana ballerina professionista dal 1978 al 1986 del primo nucleo storico del corpo di ballo della Fondazione Piccinni. 

Mariella Rana«Sono contentissima – spiega Rana (nella foto qui a sinistra; ndr) – che Mariangela stia partecipando a questo nuovo reality. Peraltro è stata scelta tra mille partecipanti dopo tre mesi di provini ». Quali sono i suoi punti di forza? 
«È caparbia, comunicativa ed espressiva e ha anche una dote poco comune, la spiccata comicità. Come ballerina, inoltre, ha un gran senso del ritmo». 
Qual è la novità di questo reality rispetto a tutti gli altri? 
«Lo scontro avviene tra dodici coppie di ballerini formate da sei ragazzi e sei ragazze accompagnate dal rispettivo genitore di sesso opposto. Tutti si esibiscono davanti alla giuria in varie tipologie di ballo imparate grazie a un team di esperti coreografi capitanati da Luca Tommasini. I genitori, che non si sono mai esibiti in tv ballando, hanno accettato di mettersi in gioco. Come il padre di Mariangela – Mario Massarelli – che a Modugno è il gestore di un autolavaggio. Infatti la loro prima coreografia era ispirata proprio a un car-wash». 
La danza sembra essere il genere artistico più gettonato nei reality. È tutto oro ciò che luccica? 
«Ci sono pro e contro. Qualche tempo fa sono intervenuta anche tra il pubblico di Amici, esternando le mie perplessità su un certo modo di insegnare la danza in tv e sui finti modelli che si proponevano. Da allora qualcosa è cambiato e in questo show della Cuccarini ho notato che c’è molto più rispetto per questa disciplina artistica in tutte le sue forme». 
La danza oggi come se la passa? 
«È sempre più difficile trovare lavoro, soprattutto in Italia. Alcuni miei allievi diplomati nelle più importanti accademie trovano difficoltà ad inserirsi nelle produzioni. Però la voglia di studiare danza cresce sempre di più».
di LIVIO COSTARELLA
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725