Sabato 13 Agosto 2022 | 10:39

In Puglia e Basilicata

Cadavere trovato nel  mar Piccolo a Taranto

Cadavere trovato nel  mar Piccolo a Taranto
Il cadavere, a quanto si è saputo, ha una lesione alla testa. L'allarme è stato dato da un pescatore. Da una prima identificazione si tratterebbe di Giuseppe Gentile, di 35 anni, di Massafra

17 Aprile 2009

TARANTO – Il cadavere di un uomo è stato scoperto nelle acque del mar Piccolo, a Taranto, nella zona dei Cantieri Tosi. Si tratta di Giuseppe Gentile, di 35 anni, di Massafra (Taranto). Il cadavere, a quanto si è saputo, ha una lesione alla testa. L'allarme è stato dato da un pescatore che ha visto il corpo dell’uomo impigliato ad un palo delle cozze. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, sono intervenuti gli agenti della Squadra Mobile e della Polizia Scientifica che hanno avviato indagini per chiarire le cause della morte.

TROVATO UN BIGLIETTO
Un biglietto con annotazioni delle  quali non è stato rivelato il contenuto è stato trovato dai  carabinieri nell’auto di Giuseppe Gentile. La vettura era parcheggiata sul ponte punta penna. A quanto si è appreso, Gentile era dipendente di una ditta di distribuzione di prodotti alimentari e non aveva precedenti  penali.

Il medico legale Massimo Sarcinella, su delega del pm  inquirente Mariano Buccoliero, ha compiuto una prima ispezione  sul cadavere, rilevando una ferita alla testa ed ecchimosi sul  volto e al collo. La morte sarebbe tuttavia avvenuta per  annegamento. Non è ancora stato stabilito se si tratti di suicidio o  omicidio. Il cadavere, trovato da un pescatore, è stato portato  a riva dai vigili del fuoco. La morte sarebbe avvenuta quattro o  cinque ore prima del ritrovamento, ma i famigliari di Gentile ne  avevano segnalato la scomparsa ieri sera.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725