Mercoledì 17 Agosto 2022 | 06:26

In Puglia e Basilicata

Galatone, morto dopo un pugno

Galatone, morto dopo un pugno

GALATONE - L’autopsia fa compiere un passo in avanti alle indagini sulla morte di Alfredo Rizzello, il pensionato che è morto dopo un litigio sorto attorno ad una partita a carte. L’esame, eseguito dal medico legale Roberto Vaglio, ha confermato che l’anziano è stato raggiunto al mento da un pugno che, probabilmente, gli ha fatto perdere l’equilibrio. Cadendo per terra, poi, Rizzello ha battuto la testa procurandosi un trauma cranico.

13 Aprile 2009

GALATONE - L’autopsia fa compiere un passo in avanti alle indagini sulla morte di Alfredo Rizzello, il pensionato che è morto dopo un litigio sorto attorno ad una partita a carte. L’esame, eseguito dal medico legale Roberto Vaglio, ha confermato che l’anziano è stato raggiunto al mento da un pugno che, probabilmente, gli ha fatto perdere l’equilibrio. Cadendo per terra, poi, Rizzello ha battuto la testa procurandosi un trauma cranico. 

Per quel pugno è indagato per omicidio preterintenzionale Sebastiano Stifanelli, pure lui di Galatone. L’uomo è assistito dall’avvocato Maurizio Pinca.


La lite risale a lunedì scorso. E’ avvenuta all’interno di un locale del centro. Rizzello non giocava a carte. Si limitava ad assistere alla partita a scopa. All’improvviso i due giocatori hanno cominciato a discutere sul conteggio dei punti. Rizzello sarebbe intervenuto per far da paciere. Ma la sua consulenza non sarebbe andata giù a Stifanelli. La lite fra i due sarebbe proseguita fuori dal locale. Ci sarebbe stata anche una zuffa. Poi il pugno e la caduta.

Le indagini sull’episodio sono condotte dai carabinieri della stazione di Galatone, coordinati dal sostituto procuratore Giovanni Gagliotta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725