Lunedì 08 Agosto 2022 | 03:04

In Puglia e Basilicata

Viareggio, alla «Gazzetta» il premio «cronista 2009»

Viareggio, alla «Gazzetta» il premio «cronista 2009»
Premiati il direttore, Carlo Bollino, e Giuseppe Lobuono, presidente della società editrice Edisud, «per l’impegno nella difesa della libertà di informazione - si legge nelle motivazioni - contro le norme liberticide sul divieto di pubblicazione delle intercettazioni». E' la prima volta che vengono premiati un editore e un direttore insieme.

04 Aprile 2009

Un premio prestigioso per la prima volta assegnato ad un direttore di giornale ed al suo editore. E' il riconoscimento consegnato alla Gazzetta del Mezzogiorno a Viareggio dall'Unione Nazionale Cronisti Italiani ''per l’impegno nella difesa della libertà di informazione, contro le norme liberticide sul divieto di pubblicazione delle intercettazioni''.

Il premio «Cronista 2009 - Pietro Passetti - sezione città di Viareggio» è stato assegnato a Carlo Bollino, direttore della Gazzetta, e a Giuseppe Lobuono, presidente della Edisud spa. Nel corso della cerimonia di consegna, avvenuta questa mattina nella città della Versilia, il presidente dell'Unione nazionale dei cronisti italiani (Unci), Guido Columba, ha ricordato che: La Gazzetta del Mezzogiorno per prima ha denunciato i pericoli connessi al disegno di legge Alfano che pone forti vincoli anche alla libertà di informazione sulle vicende giudiziarie, apponendo in coda ai pricipali articoli di cronaca una nota con la quale si informavano i lettori del rischio che, se quello stesso disegno di legge fosse già diventato Legge, l'articolo sul giornale non sarebbe stato possibile pubblicarlo. Columba ha ricordato che «l'iniziativa, sostenuta dall'intera redazione della Gazzetta del Mezzogiorno è stata resa possible dall'appoggio della direzione e dell'editore». 

L'Unione Nazionale Cronisti bandisce annualmente il «Premio Cronista», intitolato a Piero Passetti, per sottolineare il ruolo e la funzione che il cronista svolge nel lavoro quotidiano a contatto con i cittadini, premiando coloro che si sono particolarmente distinti per impegno professionale, sociale e umano. Il Premio è riservato ai giornalisti professionisti e praticanti che lavorano nelle redazioni di cronaca ed è articolato in due sezioni: informazione stampata e informazione radio-teletrasmessa.

Un premio speciale è stato assegnato tra gli altri a Beppino Englaro, il padre di Eluana .
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725