Giovedì 28 Gennaio 2021 | 07:29

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
a S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
Il documento
Scuola e Covid in Puglia, ecco le linee guida della Regione per la ripartenza in presenza

Scuola e Covid, ecco le linee guida pugliesi per la ripartenza in presenza da lunedì. Lopalco: «Sono 12 punti»

 
Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 15.204 nuovi casi e 467 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus Italia, 15.204 nuovi casi e 467 morti nelle ultime 24 ore. Puglia al primo posto per ricoveri in Terapia intensiva

 
Il caso
Ospedale in Fiera: «Niente visite a pagamento. Per i medici solo spazi amministrativi»

Ospedale in Fiera: «Niente visite a pagamento. Per i medici solo spazi amministrativi»

 
Il bollettino regionale
Covid Puglia,

Covid Puglia, su 11802 test 1233 nuovi positivi, 30 i morti: positività al 10,4%. Regione: attivazione immediata ospedale in Fiera

 
Il virus
Covid, appello Fimmg Puglia: «118 non può "servire" ospedale Fiera Bari». Allarme per i lavoratori delle Rsa

Covid, appello Fimmg Puglia: «118 non può "servire" ospedale Fiera Bari». Allarme per i lavoratori delle Rsa

 
Il caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
Il caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
Maltempo
Neve imbianca il Gargano e i Monti Dauni, scuole chiuse a Monte Sant'Angelo

Neve imbianca il Gargano, i Monti Dauni e la Murgia: scuole chiuse a Monte Sant'Angelo

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

il comunicato

Giornalisti della Gazzetta: presto chiuse tre redazioni decentrate

L'Editore de la Gazzetta del Mezzogiorno ha comunicato la prossima chiusura di Matera e Brindisi e, successivamente, anche quella di Barletta e i giornalisti dichiarano lo stato di agitazione

giornali stampa editoria

L’Assemblea dei redattori della Gazzetta del Mezzogiorno esprime il proprio sconcerto per la decisione comunicata dall’Editore di voler procedere in tempi brevi alla chiusura delle redazioni di Matera e Brindisi e, successivamente, anche quella di Barletta. Sebbene tale chiusura riguardi soltanto l’abbandono delle mura e non anche delle pagine di informazione dedicate a quei territori, l’Assemblea ritiene che la rinuncia a un presidio fisico che faccia da punto di riferimento per le comunità interessate costituisca una decisione grave che mal si concilia con il ruolo e la storia di un quotidiano intento a celebrare i suoi 130 anni di vita.

In aggiunta a ciò, la coincidenza delle celebrazioni per “Matera capitale” rende ancora più incomprensibili le strategie di un editore che ormai da anni sottopone la testata e i suoi lavoratori tutti a drastici tagli e sacrifici, che vengono accettati e affrontati solo per spirito di abnegazione al fine di garantire una corretta e capillare informazione ai Lettori.

I giornalisti della Gazzetta del Mezzogiorno hanno dovuto accettare pesanti piani di prepensionamenti tuttora in corso, oltre a corposi tagli delle retribuzioni, a fronte di piani di rilancio più volte sbandierati ma poi mai concretizzatisi e tutt’oggi continuano a lavorare con profondo senso di responsabilità a fronte di strategie che rendono il futuro della testata sempre più nebuloso.

Pur nella consapevolezza del momento drammatico che l’intera editoria italiana sta vivendo, non si riesce a comprendere come una politica orientata esclusivamente ai tagli e al contenimento della spesa possa rivelarsi vincente. I giornalisti della Gazzetta si considerano una risorsa per una testata che ha contribuito a costruire oltre che a raccontare la storia del Mezzogiorno e alla quale sono orgogliosi di appartenere. Non possono pertanto accettare di essere considerati come semplici numeri o, peggio ancora, come dei costi da tagliare depotenziando gli organici e le possibilità professionali dei singoli redattori.

Né le poche assunzioni obbligatorie in itinere possono essere considerate come una forma di investimento sufficiente. Gli esigui nuovi ingressi annunciati, peraltro, vengono destinati a un settore, quello del multimediale, sul quale non vi è al momento alcun progetto né relativa organizzazione del lavoro. Scelte, queste, a discapito dei precari storici e dei tanti collaboratori che quotidianamente lavorano per il nostro giornale.

I giornalisti della Gazzetta ribadiscono che la testata è un prezioso patrimonio dell’intero territorio, delle comunità di Puglia e Basilicata, dei lettori ai quali è rivolto il quotidiano sacrificio di tutte le redazioni. Fanno pertanto appello anche alla Direzione affinché non deroghi mai al proprio ruolo di garante della autonomia della redazione e della qualità del prodotto giornale. Contestualmente, dichiarano lo stato di agitazione.

L'Assemblea dei giornalisti della Gazzetta del Mezzogiorno

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie