Martedì 09 Agosto 2022 | 21:16

In Puglia e Basilicata

Trani: sfila la Madonna non si beve e non si devasta

Trani: sfila la Madonna non si beve e non si devasta
di NICO AURORA
Un’ordinanza del primo cittadino, Pinuccio Tarantini destinata a preservare i luoghi della processione dell’Addolorata. Il provvedimento scatterà dalle 22 di giovedì 9 alle 10 di venerdì 10 aprile. Per la sola serata di giovedì, chiusura dei locali protratta di un’ora

04 Aprile 2009

di NICO AURORA 

TRANI - «La movida è un fenomeno positivo per la città, ma presenta alcuni risvolti negativi. Poiché a Trani si fa baldoria tutto l’anno, e proprio per questo non abbiamo mai preso in considerazione l’ipotesi di una “notte bianca”, allora vogliamo fortemente preservare l’unica notte in cui la città chiede il silenzio ed il raccoglimento intorno ad una processione che le appartiene fortemente e ne rappresenta parte della storia». Così il sindaco, Pinuccio Tarantini, motiva la reiterazione dell’ordinanza con cui, anche quest’anno, vieterà la vendita e somministrazione degli alcolici durante la notte del venerdì santo. 

Il provvedimento, associato ad un diffuso, quantunque discreto controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine, rappresenta il deterrente con il quale, da alcuni anni, gli episodi di teppismo durante lo svolgimento della secolare processione dell’Addolorata sono pressoché scomparsi. Fino a qualche anno fa, al termine della processione, si assisteva ad un autentico bollettino di guerra fra macchine e cassonetti incendiati, nonché fioriere devastate. Più recentemente questi fenomeni si sono dir adati. Un’altra ordinanza sindacale dispone, altresì, il conferimento anticipato dei rifiuti ai cassonetti nella serata del giovedì santo. Anche questa misura si lega da un lato all’esigenza di un maggiore decoro dei luoghi, dall’altro ad un aspetto preventivo nel caso alcuni cassonetti fossero comunque dati alle fiamme: svuotati del loro contenuto, infatti, non vi sarebbe dispersione di fumi nocivi nell’atmosfera. 

L'ORDINANZA - Il divieto per tutti i pub, bar, ristoranti ed esercizi pubblici di Trani di somministrare e vendere bevande alcoliche va dalle 22 del giovedì santo (9 aprile) alle 10 del venerdì santo (10 aprile). Per la sola serata del giovedì, peraltro, la chiusura di tutti gli esercizi pubblici può essere protratta di un’ora. Sempre giovedì sera, inoltre, i rifiuti si dovranno conferire agli appositi cassonetti entro e non oltre le 21, orario a partire dal quale l’Amiu provvederà al loro svuotamento.

CONTROLLI AL VIA - Ma il giro di vite contro i vandali inizia già questa mattina. Ci sarà lo stesso sindaco, peraltro, al fianco dei ragazzi di Azione giovani che, armati di strumenti di pulizia ed olio di gomito, proveranno a rimuovere le tante scritte che continuano a deturpare il lungomare Mongelli. «È una battaglia ardua - riconosce il presidente del circolo tranese di Ag, Claudio Scoccimarro -, ma che, con costanza e volontà, siamo certi di vincere. Il nostro obiettivo è debellare ogni forma d’inciviltà nei confronti della nostra amata città. Le continue scritte che imbrattano i muri vengono definite dai loro autori “forme d’arte”, ma come si possono definire arte scritte e disegni osceni?». Purtroppo il lungomare Mongelli non da oggi è teatro di manifestazioni grafiche di dubbio gusto e persino di atti di vero e proprio vandalismo, a cominciare dalla sistematica rottura dei corpi illuminanti delle rampe per finire ai furti di piante. La carenza della vigilanza aiuta i teppisti, ma oggi, almeno sul fronte anti-spray, Azione giovani intende dare una risposta concreta: «Rimuoveremo questi segni sui muri e ripuliremo la zona - annuncia Scoccimarro - per ridare dignità alla parte di lungomare inaugurata di recente, patrimonio dell’intera cittadinanza, ed ormai terreno di scorribande di questi vandali. I muri del nostro lungomare non sono fogli di quaderno o diario dove scrivere le proprie frasi amorose. La nostra battaglia all’inciviltà è appena cominciata».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725