Lunedì 08 Agosto 2022 | 13:13

In Puglia e Basilicata

Estorsione ad azienda arresti nel Brindisino

Estorsione ad azienda arresti nel Brindisino
Un gruppo di 4 persone aveva preteso da un’azienda  di raccolta di rifiuti solidi urbani tangenti di almeno cinquantamila euro ai quali andavano aggiunti cinquemila euro da consegnare a parte, in occasione di ogni festività, e quattro assunzioni. Le ordinanze emesse dal giudice delle indagini preliminari Marsalò
• Coinvolto anche un vigile urbano

04 Aprile 2009

BRINDISI – Gli agenti della squadra mobile della questura di Brindisi hanno smantellato a Oria un gruppo deliquenziale che voleva imporre il racket delle estorsioni alla società che realizza il servizio di raccolta di rifiuti solidi urbani. Sono stati arrestati tre pregiudicati accusati di aver tentato di estorcere ai dirigenti della società denaro e assunzioni. Un quarto presunto componente dell’organizzazione viene ricercato. 

L’indagine ha evidenziato come i quattro, in più occasioni, a partire dal gennaio 2009, avessero preteso dai titolari della ditta la consegna dapprima della somma di euro 50.000 e ulteriori 5000 euro in occasione di ogni festività natalizia e pasquale, nonchè di assumere 5 persone da loro indicate. L’ammontare economico era stato, a seguito di ripetute trattative, ridimensionato nella somma di 30.000 euro e da ultimo 15.000 euro, fermo restando le ulteriori richieste. 

Il tentativo estorsivo era stato manifestato con espresse minacce con le quali si paventava il pericolo che, in caso di diniego, 'avrebbero proceduto di testa lorò ovvero 'avrebbero preso provvedimenti', viceversa, aderendo alla richiesta, potevano 'continuare a lavorare tranquillamente' e che, dopo le assunzioni, tutto si sarebbe 'sistemato' .


Quando gli investigatori hanno raccolto elementi sufficienti è scattata l’operazione che ha portato oggi all’esecuzione di tre dei quattro provvedimenti restrittivi: le ordinanze sono state emesse dal giudice delle indagini preliminari Antonia Marsalò su richiesta del pubblico ministero Raffaele Casto. 

• Coinvolto anche un vigile urbano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725