Mercoledì 17 Agosto 2022 | 05:38

In Puglia e Basilicata

Il Tar Bari "salva" Comunità Montana

Il Tar Bari "salva" Comunità Montana
Stranezze italiane. In un'ottica di razionalizzazione (e risparmi) la Regione Puglia aveva soppresso la Comunità Montana dei Monti Dauni Meridionali, con apposito decreto del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. Oggi, però, l'assessore alla Trasparenza della Regione, Guglielmo Minervini, annuncia che il Tar ha annullato la soppressione

02 Aprile 2009

BARI - Il Tar di Bari ha annullato la soppressione della Comunità Montana dei Monti Dauni Meridionali decisa con decreto dal presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. Lo rende noto un comunicato dell’assessore alla Trasparenza della Regione Puglia, Guglielmo Minervini. 

"Siamo venuti a conoscenza – scrive Minervini – della decisione del Tar di Bari – Sezione Prima – che modifica in parte il Decreto del Presidente della Giunta n.132/2009. Con questo provvedimento la Regione Puglia ha proceduto alla soppressione delle sei Comunità montane pugliesi. La sentenza del Tar annulla la soppressione della Comunità Montana dei Monti Dauni Meridionali, dando una diversa interpretazione della norma contenuta nella Finanziaria 2007”. 

“Prendiamo atto della decisione, – conclude Minervini – che sarà valutata con la dovuta attenzione”.

MORRA TORNA ALLA GUIDA DELL'ENTE: GIUSTIZIA E' FATTA
"Giustizia è fatta. D'altronde non ho mai avuto dubbi sull'esito della vicenda. Ha vinto l'intera comunità dei monti dauni ed hanno perso quanti volevano riportare indietro l’orologio della storia di questo territorio”. Lo afferma in una nota Carmelo Morra che torna ora a guidare l’ente. “L'interpretazione adottata dalla Regione Puglia è erronea, hanno affermato, tra gli altri, – sottolinea Morra – gli estensori della sentenza del Tar. E’ stata così accolta la mia e quella dei sindaci del sub appennino dauno”.

“Esprimo gioia e soddisfazione per quanto stabilito dal Tar – sostiene Morra – e soprattutto sono felice perchè in questo modo la comunità montana dei monti dauni meridionali potrà riprendere il cammino meraviglioso di questi anni, riannodare il filo delle azioni e delle programmazioni che tanto hanno giovato alla occupazione, all’ambiente, al turismo di questo territorio e che hanno permesso di accrescere notevolmente la conoscenza dei suoi prodotti e delle sue ricchezze naturali e la ricettività e produttività di ogni singola realtà del sub appennino”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725