Lunedì 08 Agosto 2022 | 04:12

In Puglia e Basilicata

«Scacco matto» nella scuola di Picerno

«Scacco matto» nella scuola di Picerno
di OTTAVIO AMENDOLA
L'iniziativa fortemente voluta dalla dirigente scolastica Anna Maria Basso ha fatto felici alunni e genitori che alle materie disciplinari specifiche hanno visto entrare a scuola uno sport tutto particolare: gli scacchi, che hanno la peculiarità di sviluppare concetti geometrici e facilitare e consolidare prove di abilità mentale

01 Aprile 2009

di OTTAVIO AMENDOLA 

Festa nei giorni scorsi all'Istituto comprensivo di Picerno: festa per una manifestazione di sapore sportivo particolare. In una cornice di studenti, docenti e genitori si è disputato la finale regionale dei giochi studenteschi di scacchi, organizzata dall'Istituto comprensivo di Picerno in collaborazione con il Coni di Potenza e il contributo dell'Amministrazione comunale di Picerno. E Picerno ha vissuto una giornata diversa, meravigliosa; «C'è qualcosa di nuovo oggi» per dirla col poeta, nel mondo della scuola di questo paese, c'è cioè una ventata nuova, l'ingreso tra i banchi scolastici di un gioco particolare: gli scacchi. 

L'iniziativa fortemente voluta dalla dirigente scolastica Anna Maria Basso ha fatto felici alunni e genitori che alle materie disciplinari specifiche hanno visto entrare a scuola lo sport a completare la loro formazione. Uno sport tutto particolare: gli scacchi che hanno la peculiarità di sviluppare concetti geometrici e facilitare e consolidare prove di abilità mentale. «Giocando s'impara», ci dice la dirigente Basso, per signifcare il concorso pedagogico del gioco nell'opera formativa . I giochi competitivi sono eccitanti, aggiunge l'alunno Di Filippo, studente della terza media classe A, non solo per chi li fa, ma anche per chi li guarda. Gli spettatori infatti sono affascinati dal gioco e partecipano indirettamente prendendo le parti di uno dei giocatori o di una squadra, gridando di gioia o disperandosi secondo l'esito della partita. 

E abbiamo visto all'opera gli alunni davanti alle scacchiescacco matto. La gara ha impegnato oltre 250 alunni della scuola dell'obbligo e della scuola secondaria e le scuole premiate sono state le seguenti: scuola primaria: Lauria, Picerno; scuola secondaria di primo grado maschile: Spinoso, Lauria, Grumento Nova; scuola secondaria primo grado femminile: Spinoso, Grumento Nova, Picerno; scuola secondaria secondo grado allievi: Moliterno, Stigliano; scuola secondaria secondo grado allieve: Matera; scuola secondaria secondo grado junories maschile: Moliterno, Stigliano; scuola secondaria secondo grado juniores femminile: Stigliano, Matera. Queste scuole parteciperanno a Palermo alla finale nazionale. Da quell’evento uscirà fuori il vincitore assoluto della manifestazione che diventerà un punto di riferimento per il popolo degli scacchisti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725