Giovedì 11 Agosto 2022 | 07:11

In Puglia e Basilicata

Esce dalla disco a Fasano ragazzo falciato da auto

Esce dalla disco a Fasano ragazzo falciato da auto
di MIMMO MONGELLI
Nicola Marsiglia, 18 anni compiuti lo scorso luglio, è stato travolto e ucciso da un'auto. Il conducente della Golf che l'avrebbe investito - Angelo Velletri, 28 anni, di Fasano - è risultato positivo all'alcol test e agli esami tossicologici. I carabinieri lo hanno arrestato. È accusato di omicidio colposo, guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Nella foto (di Mario Gioia) l'auto dell'incidente
• Militare pugliese muore in incidente nel Bergamasco
• Grave studentessa per meningite ma la sua scuola di Bari non chiude

29 Marzo 2009

FASANO - Stava tornando a casa a piedi dopo una serata trascorsa in una sala da ballo per festeggiare il compleanno di un amico quando un’auto lo ha falciato. Per Nicola Marsiglia - 18 anni compiuti lo scorso luglio, studente dell’ultimo anno dell’Istituto professionale nautico, una grande passione per il calcio - non c'è stato nulla da fare: morto nel tragitto tra il luogo dell’incidente e l’ospedale «Perrino» di Brindisi. 

Il conducente della Golf che ha investito lo studente - Angelo Velletri, 28 anni, di Fasano - è risultato positivo all’alcol test e agli esami tossicologici. I carabinieri lo hanno arrestato. È accusato di omicidio colposo, guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Il tasso alcolico nel sangue del giovane muratore è risultato essere di oltre tre volte superiore alla soglia consentita. 

Tragico epilogo di una serata di divertimento. Il disco club dove Nicola Marsiglia aveva trascorso il sabato sera - lungo la ex strada statale 16, quella che collega Fasano a Pezze di Greco - dista dall’ingresso della città dello zoo meno di mille metri. Così, finita la festa, il 18enne e altri quattro amici - tutti ragazzi di Fasano, tutti giovanissimi - avevano deciso di fare rientro in città a piedi. Avevano percorso poche centinaia di metri quando è piombata la Golf, che viaggiava sulla corsia Fasano-Pezze della ex strada statale. Nicola Marsiglia ha fatto un volo di diversi metri, cadendo rovinosamente sull'asfalto. Tutto questo sotto gli sguardi increduli dei suoi compagni di viaggio. I soccorsi sono stati tempestivi, ma le condizioni del 18enne sono subito apparse gravissime, tant'è che i medici del 118, caricato il ferito a bordo dell’ambulanza, hanno deciso di ripartire in tutta fretta alla volta dell’ospedale «Perrino». 

Una corsa inutile: quando il mezzo di soccorso è giunto alle porte di Brindisi il cuore del giovane studente aveva già cessato di battere. Quando, qualche minuto dopo il terribile incidente, i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Fasano sono giunti sul luogo del sinistro si sono trovati di fronte gli amici del 18enne che erano letteralmente sotto choc. Gli investigatori non sono neanche riusciti a farsi dire su quale corsia dell’ex strada statale stavano camminando quando il loro amico è stato investito dall’auto. 
MIMMO MONGELLI
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725