Venerdì 19 Agosto 2022 | 10:26

In Puglia e Basilicata

Nel Potentino, aveva denunciato violenza sessuale: era falso

Nel Potentino, aveva denunciato violenza sessuale: era falso
Dopo una giornata di interrogatori, la notte scorsa, una donna polacca di 30 anni – che sarà denunciata per calunnia e procurato allarme – ha ammesso che il rapporto era stato consenziente. Aveva detto di essere stata violentata in casa da due uomini mercoledì sera
• Abusava di pazienti, arrestato infermiere nel Brindisino  

27 Marzo 2009

POTENZA – Per «attirare l’attenzione su se stessa» aveva detto alla Polizia di essere stata violentata da due uomini mercoledì sera nella sua abitazione, a Tito (Potenza), ma dopo una giornata di interrogatori, la notte scorsa, una donna polacca di 30 anni – che sarà denunciata per calunnia e procurato allarme – ha ammesso che il rapporto era stato consenziente. 
Stamani, in una conferenza stampa, il Questore di Potenza, Romolo Panico, e il vicecapo della Squadra mobile, Antonio Mennuti, hanno fornito i particolari «di una vicenda che aveva provocato un grave allarme sociale». 

La donna, sposata con un italiano, aveva denunciato che i due uomini erano entrati con l’inganno nella sua abitazione e che l'avevano violentata. Ieri la donna è stata sentita a lungo dalla Polizia, che ha interrogato anche due giovani, a cui gli investigatori erano arrivati attraverso i tabulati telefonici. I due (entrambi poco più che maggiorenni) hanno subito detto che la donna era consenziente: gli accertamenti clinici effettuati all’ospedale San Carlo di Potenza hanno confermato il rapporto sessuale, ma non la violenza.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725