Domenica 26 Settembre 2021 | 02:16

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Serie B

Floriano-show: «Forza Foggia proviamoci»

L’attaccante e l’obiettivo playoff: possiamo ancora raggiungerlo

Floriano-show: «Forza Foggia proviamoci»

Il Foggia sabato a Venezia

FOGGIA - Due assist, a Terni e a Cittadella. E un gol, martedì scorso allo «Zaccheria», contro lo Spezia. Roberto Floriano è tra gli attaccanti più in forma, in questo momento, del Foggia. La punta italo-tedesca si candida per una maglia da titolare in vista della trasferta di domani a Venezia (calcio d’inizio alle 15). «Mi auguro di poter giocare, come tutti spero di essere in campo dall’inizio, intanto sono molto contento di com’è andata la partita con lo Spezia - dice il 31enne attaccante ex Barletta, Pisa e Carrarese -. È stato davvero un bel pomeriggio per me: sono tornato a giocare una gara dal primo minuto ed ho ripreso a segnare».

Nella sfida con la formazione ligure, Floriano ha ritrovato posto tra gli undici di partenza, dopo 4 mesi vissuti fra panchina e scampoli di gara, ed è tornato al gol dopo un lungo digiuno: precisamente dopo la doppietta realizzata a Salerno nel turno pre-natalizio, alla penultima giornata di andata. «Agazzi si è defilato e ha messo una bella palla in mezzo, io ci ho creduto e l’ho chiusa sul secondo palo», racconta Floriano, che aggiunge: «Non è stato un gol bellissimo, ma sicuramente importante, che ha aiutato la squadra a battere lo Spezia e a tenere viva la speranza di rimonta in ottica qualificazione ai playoff. Dedico questa rete a mio nonno Antonio, scomparso un paio di settimane fa. I playoff? Ci crediamo. Vogliamo raggiungere questo traguardo dopo aver centrato il primo obiettivo che la società aveva stabilito per questa stagione, ovvero la permanenza anticipata. Sappiamo che non dipende solo da noi: è necessario anche che le squadre che ci precedono sbaglino qualche partita».

Diciassette presenze e 4 gol, per Floriano, in questa suo primo campionato di Serie B. Dieci presenze e 3 reti nel girone d’andata, con un paio di infortuni muscolari che lo hanno costretto a saltare alcune partite. Sette presenze ed un gol, finora, nel girone di ritorno. Sei le gare disputate da titolare, da inizio campionato in poi. «Naturalmente avrei preferito giocare di più - confida l’attaccante rossonero - ma le scelte spettano al mister ed è giusto così. Credo di essermi fatto trovare sempre pronto quando sono stato chiamato in causa. La B è un bel campionato: si gioca molto di più a calcio che a calci, a differenza della Serie C. Quattro gol e quattro assist rappresentano numeri positivi, considerato lo spazio che ho avuto. Il mio futuro? Ho un altro anno di contratto con il Foggia, spero che possa essere roseo sia per me che per la società. Per ora penso al finale di campionato.

Venezia in gran forma e determinata sia a blindare i playoff che a giocarsi le possibilità di promozione diretta. Foggia distante 5 lunghezze dall’ottavo posto. «Ci attende una formazione compatta, solida ed equilibrata, che come noi si schiera col 3-5-2 - conclude Floriano -. Il nostro modo di giocare è però diverso dal loro, più basato sull’impostazione della manovra palla a terra, dalla difesa. Non sarà facile, ma proveremo ad avere la meglio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie