Venerdì 19 Agosto 2022 | 10:38

In Puglia e Basilicata

Bari, chiesto l'ergastolo per imputato nell'omicidio Biagini

Il consigliere comunale di Foggia di Alleanza Nazionale, Leonardo Biagini, fu ucciso il 25 ottobre del 2004 nel circolo politico del capoluogo 'Riva Destrà con una serie di colpi di pistola. La condanna al carcere a vita è stata chiesta per Claudio Russo
• Querelato parroco di Ugento: cerca la verità sull'omicidio Basile

24 Marzo 2009

BARI - Una condanna alla pena dell'ergastolo per omicidio, altre tre a 15 anni di reclusione per tentativo di omicidio e un’assoluzione da quest’ultimo reato: sono le richieste del sostituto pg Anna Maria Tosto al processo d’appello per l’uccisione del consigliere comunale di Foggia di Alleanza Nazionale Leonardo Biagini, compiuta con colpi di pistola il 25 ottobre del 2004 nel circolo politico del capoluogo 'Riva Destrà. La condanna al carcere a vita è stata chiesta per Claudio Russo; le tre a 15 anni per i fratelli Savino e Leonardo Lanza e per Cesare Antoniello; assoluzione, invece, per Felice Di Rese. In primo grado (il 20 dicembre 2007) la Corte d’assise di Foggia aveva mandato assolti tutti gli imputati. L’udienza della Corte d’assise d’appello di Bari è stata aggiornata al 2 aprile. Biagini fu ucciso a 39 anni – secondo l’accusa – dalla mafia foggiana che non voleva perdere un appalto da otto milioni di euro per la ristrutturazione della palazzina ex Onpi di Foggia. Obiettivo della mafia sarebbe stato quello di non perdere i finanziamenti per i lavori e neutralizzare chi avrebbe potuto frapporre ostacoli, come Biagini e il suo amico Antonio Catalano, pregiudicato poi divenuto collaboratore di giustizia, che viveva nella palazzina assieme a 51 famiglie di abusivi che non volevano abbandonare l’immobile. Catalano, che era con Biagini al momento dell’uccisione, fu ferito in un altro agguato il 25 novembre 2004, fatto questo contestato agli imputati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725