Mercoledì 10 Agosto 2022 | 07:45

In Puglia e Basilicata

Fondi Fas: le Regioni del Sud a Bari contro il Governo

Fondi Fas: le Regioni del Sud a Bari contro il Governo
L'incontro dei presidenti delle Regioni del Mezzogiorno si terrà a Bari lunedì 30 marzo per discutere e approvare un documento ufficiale comune da presentare al Governo in merito al piano di impiego dei Fondi Fas. La conferenza straordinaria è stata convocata dal presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola
• Cigl: ancora una volta penalizzato il Mezzogiorno

23 Marzo 2009

BARI – Si ribellano le Regioni del Sud: il Mezzogiorno dà molto per finanziare gli ammortizzatori sociali ma il governo – accusano – non sblocca i Fondi per le aree sottoutilizzate (Fas), ha un atteggiamento «elusivo», non dà certezze nè per quanto riguarda le risorse nè per i tempi. Parte da questo la decisione del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, di riunire a Bari per il prossimo 30 marzo una Conferenza straordinaria delle Regioni meridionali. Proprio la mancata intesa sui Fas fece saltare il 19 marzo scorso la riunione della Conferenza Stato-Regioni. Vendola, abbandonando la Conferenza dei Presidenti convocata a Roma per discutere dei fondi Fas, fu perentorio: bisogna dare attuazione all’accordo siglato il mese scorso che prevedeva, oltre allo sblocco degli ammortizzatori sociali, per il quale non c'è ancora il via libera al governo da parte dell’Unione Europea, anche la distribuzione dei fondi Fas alle Regioni. Accuse, queste, «incomprensibili» per il ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto. «Le risorse per ciascuna Regione – sostiene il ministro – sono state confermate nell’ammontare che tutti conoscevano all’atto della sottoscrizione dell’accordo». Secondo l’accordo siglato tra governo e Regioni, il Cipe provvede all’assegnazione delle risorse alla presa d’atto dei Piani attuativi regionali (Par) dei Fas, i piani con cui le Regioni devono sottoporre all’esecutivo nazionale le opere che intendono finanziare con quei soldi. Sono stati al momento approvati solamente i Par delle Regioni del Nord perchè le Regioni del Nord sono state le sole – ha detto il ministro – a completare gli iter; gli altri Par, quindi, tra cui quello della Puglia, saranno valutati e approvati quando giungeranno. Il braccio di ferro sembra destinato ad avere toni sempre più aspri. A Bari la Conferenza straordinaria sarà a porte chiuse. Al termine Vendola e gli altri governatori del Sud terranno una conferenza stampa. Alla Puglia, secondo i calcoli fatti dall’assessore regionale pugliese al Bilancio, Michele Pelillo, sarebbero stati sottratti dal governo un miliardo e 700 milioni di euro derivanti dai fondi Fas: «Il governo – ha detto nei giorni scorsi Pelillo – sottrae fondi al Meridione per far fronte alla crisi». Ma se la Puglia oggi non può ancora materialmente disporre della sua quota di Fas e di fondi Cipe, risponde invece il capogruppo di FI alla Regione Puglia, Rocco Palese, «non è colpa nè di Fitto, nè di Berlusconi ma di Vendola che dopo due anni non ha ancora presentato al governo il Par», un documento che la giunta pugliese si appresta a varare nella giornata di domani. 
(di Luisa Amenduni)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725