Lunedì 20 Maggio 2019 | 21:24

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

 
La sentenza
Bari, donna morì dopo aver bevuto yogurt: assolto gestore bar

Bari, donna morì dopo aver bevuto yogurt: assolto gestore bar

 
La visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
Lotta alla mafia
Bari, clan Diomede-Mercante e Capriati: al via il processo per 90 affiliati

Bari, clan Diomede-Mercante e Capriati: al via il processo per 90 affiliati

 
La protesta
Flash mob di FI e Dit: «Emiliano rimuova Cassano»

Flash mob di FI e Dit: «Emiliano rimuova Cassano»

 
La tradizione
Trecento bovini dalla Puglia al Molise: ecco la transumanza

Trecento bovini dalla Puglia al Molise: ecco la transumanza

 
L'intervista
Incontri d'autore, Ivana Spagna ospite della «Gazzetta» Segui la diretta

Incontri d'autore, Ivana Spagna ospite della «Gazzetta» Rivedi la diretta

 
Il sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
L'iniziativa
Giovinazzo, riparano una panchina rotta e il sindaco li elogia: «Orgoglioso di voi»

Giovinazzo, riparano una panchina rotta e il sindaco li elogia: «Orgoglioso di voi»

 
La mobilitazione il 21 maggio
Bari, corteo contro Salvini: «Vieni vestito da Zorro»

Bari, al corteo contro Salvini: «Vieni vestito da Zorro». Comparso il primo striscione

 
L'indagine
Arresto Giancaspro, legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

Bancarotta, l'ex patron del Bari Giancaspro interrogato per 6 ore
Legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

 
BariL'evento
Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

 
BrindisiL'appello di Adelina
Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
BatSanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
LecceIl sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
MateraAi domiciliari
Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

 

i più letti

a sannicandro

Minaccia con proiettile
ad attivista grillino nel Barese

minaccia a 5 stelle

BARI - Una lettera anonima contenente minacce e un proiettile, indirizzata ad un attivista del Movimento Cinque Stelle di Sannicandro di Bari, Alessandro Iacovone, è stata recapitata a mano alla sede locale del Movimento, in piazza Unità d’Italia 16. L’intimidazione è stata compiuta nei giorni scorsi ma la notizia è stata resa nota oggi.
La lettera minatoria era stata infilata nella 'Casella dell’onesta», una sorta di cassetta postale che l’M5S locale utilizza per ricevere segnalazioni dai cittadini. 'Ti facciamo la festa, ti taglio la lingua, Rio» è la frase composta dall’anonimo intimidatore su un foglio di carta utilizzando lettere di giornale. Riò è il diminutivo con cui è conosciuto in paese Iacovone; sul diminutivo era segnata anche una croce. L'attivista ha sporto subito denuncia ai carabinieri di Bari. Nessuna ipotesi per ora sul movente dell’intimidazione. Dal Movimento Cinque Stelle fanno sapere che Iacovone è impegnato politicamente in paese su vari fronti, da quello ambientale a quello sociale.
Solidarietà a Iacovone viene espressa in una nota dai portavoce e dagli attivisti del Movimento 5 Stelle Puglia per il messaggio intimidatorio. «Non è il primo e non sarà purtroppo l'ultimo - scrivono - ma chi lotta ogni giorno contro il malaffare che è il cancro del nostro Paese, conosce bene i rischi che corre... nonostante ciò decide di andare avanti! Ai mittenti di questo messaggio ribadiamo con forza - prosegue la nota - che quando pensate di minacciare anche uno solo dei nostri cittadini attivi, state minacciando tutti noi pugliesi che crediamo in un cambiamento che parte dall’onestà e che abbiamo fiducia nella giustizia italiana. Se solo aveste il coraggio di metterci la faccia in ciò che fate scoprireste di non avere davanti una sola persona ma 10-100-1000 di noi. Questo Paese non è vostro - concludono gli esponenti del M5S - e con questi gesti non fate altro che farci capire che siamo sulla strada giusta. Noi, come Peppino Impastato, vogliamo scrivere a chiare lettere che 'la mafia è una montagna di m...'».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400