Sabato 24 Settembre 2022 | 20:54

In Puglia e Basilicata

Cerignola, «grazie» all'autovelox prolungati contratti a 18 vigili

CERIGNOLA - La giunta comunale ha adottato il piano di ripartizione dei fondi e destinato 300 mila euro (cioè il 50% dei proventi dell’autovelox) per l’assunzione a tempo determinato di 18-20 vigili urbani alla scadenza, il 18 giugno, dei contratti attualmente in essere. 

21 Marzo 2009

di Antonio Tufariello

CERIGNOLA - In linea con le disposizioni del codice della strada, con particolare riferimento alla destinazione dei fondi acquisiti attraverso le sanzioni pecuniarie per le violazioni, la giunta comunale ha adottato il piano di ripartizione dei fondi e destinato 300 mila euro (cioè il 50% dei proventi dell’autovelox) per l’assunzione a tempo determinato di 18-20 vigili urbani alla scadenza, il 18 giugno, dei contratti attualmente in essere. 

L’esecutivo ha inoltre destinato 104 mila euro (anche in questo caso il 50% del gettito ordinario) per la gestione del Corpo di P.M., con particolare destinazione a studi, ricerche e propaganda della sicurezza stradale, redazione dei piani urbani del traffico, finalità di educazione stradale, assistenza e previdenza del personale della Polizia Municipale,miglioramento della circolazione sulle strade, e della segnaletica stradale,fornitura dei mezzi tecnici necessari per l’espletamento dei servizi di polizia stradale, interventi per la sicurezza stradale ed in particolare a tutela degli utenti deboli come bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti. Naturalmente gli investimenti comprendono anche la dotazione di mezzi e strumenti per l’esercizio delle attività interne. E si prevede di investire poco più di 34.000 euro per la formazione, l’armamento del personale e il funzionamento degli uffici; 35.000 euro per il parco mezzi; 34.000 euro per la segnaletica e la sicurezza.


”Un’iniezione di risorse ed energie indispensabile per fronteggiare il costante e progressivo impoverimento del corpo - commenta il sindaco Valentino - che nel corso del 2009 perderà altre 4 unità a causa dei raggiunti limiti di età”. Una dotazione che oggi è già ai minimi storici e che svuota progressivamente il Corpo di quella esperienza che è difficile travasare nei vigili precari, a causa dell’incarico di durata limitata, mentre anche l’età della cosiddetta generazione di mezzo, avanza.

Un aiuto può venire dalla tecnologia, a patto che sia assistita da risorse umane. E’ infatti entrato nella fase di attuazione il programma ministeriale per l’installazione di 40 videocamere destinate alla sorveglianza di edifici e luoghi pubblici, a partire dalle scuole. “L'attenzione al tema della sicurezza dei cittadini - conclude Valentino - si conferma altissima e sarà ulteriormente rafforzata dall’imminente costituzione dell’Osservatorio comunale per la promozione della legalità”.E proprio in questa direzione si registrano dei ritardi. I gravi fatti di sangue avvenuti di recente hanno provocato un innalzamento della soglia di attenzione da parte delle forze dell’ordine che hanno stretto la città in una sorta di morsa che dura da quasi due mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725