Lunedì 15 Agosto 2022 | 14:22

In Puglia e Basilicata

«Sono un trans». Donna a Bari evita così la violenza

È accaduto in un residence del centro della città, dove la donna colombiana è stata dapprima rapinata da un ventenne che poi ha tentato di violentarla. Il giovane Antonio Saliano, di 20 anni, con precedenti penali, è stato arrestato

20 Marzo 2009

BARI – Una donna di origini colombiane, di 40 anni, è riuscita ad evitare di essere violentata dicendo di essere un transessuale. È accaduto a Bari, in un residence del centro della città, dove la donna è stata dapprima rapinata da un ventenne che poi ha tentato di violentarla. Il giovane Antonio Saliano, di 20 anni, con precedenti penali, è stato arrestato da agenti della squadra mobile della questura di Bari; con lui è stato denunciato un 17/enne per favoreggiamento personale. 

Le indagini sono state avviate subito dopo che la donna è riuscita a denunciare l’accaduto al numero di emergenza. Utilizzando anche le immagini di un sistema di videosorveglianza interno alla struttura, gli agenti hanno identificato il giovane e lo hanno arrestato. Non è il primo caso scoperto negli ultimi mesi di giovani che, con grande violenza, tentano di sopraffare donne che si prostituiscono e questo – secondo il dirigente della squadra mobile, Luigi Liguori – non «soltanto per motivi economici, ma anche e soprattutto per motivi sessuali».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725