Lunedì 26 Settembre 2022 | 05:52

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

42,26%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

27,92%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

8,08%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

14,93%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

43,60%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

27,36%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,91%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

14,86%

Movimento 5 Stelle

 

Potenza: 300 in Cig tra industria plastica e merendine

Potenza: 300 in Cig tra industria plastica e merendine
Il ministro del Lavoro ha firmato i decreti attuativi per il primo anno di cassa integrazione straordinaria per i 137 lavoratori dello stabilimento di Tito Scalo (Potenza) della Daramic e per i 153 del sito di Atella (Potenza) della “Mister Day” (ex Parmalat). Lo ha reso noto il segretario generale provinciale di Potenza della Cgil, Nicola Allegretti

19 Marzo 2009

POTENZA - Il ministro del Lavoro ha firmato i decreti attuativi per il primo anno di cassa integrazione straordinaria per i 137 lavoratori dello stabilimento di Tito Scalo (Potenza) della Daramic e per i 153 del sito di Atella (Potenza) della “Mister Day” (ex Parmalat). Lo ha reso noto il segretario generale provinciale di Potenza della Cgil, Nicola Allegretti. 

La Daramic, società del gruppo Polypore, ha deciso di cessare la produzione di separatori in plastica lo scorso ottobre. La “Mister Day” di Atella, azienda del gruppo alimentare “Vicenzi”, ha invece interrotto l'attività a partire dall’inizio del 2009. Gli accordi per la cassa integrazione biennale, in entrambi i casi, sono già stati sottoscritti nelle scorse settimane presso il ministero del Lavoro. Con la firma dei decreti per il primo anno, gli ammortizzatori sociali diventano effettivi dal 1° gennaio al 31 dicembre 2009: “Gli atti – ha spiegato Allegretti - danno sicurezza ai lavoratori per la prima parte del percorso. Ora si tratta di applicare le altre parti degli accordi sulla reindustrializzazione dei due siti e sulla ricollocazione degli operai”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725