Venerdì 19 Ottobre 2018 | 21:53

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso a Roccanova (Pz)
Crisi editoria: in Basilicata un'edicola resiste da 100 anni

Crisi editoria: in Basilicata un'edicola resiste da 100...

 
Il punto
«Tap arriverà comunque a Brindisi-Mesagne», parla il presidente Emiliano

Tap, Emiliano avverte: gasdotto arriverà a Brindisi-Mes...

 
Sanità
Emiliano: «Stabilizzati 132 precari Asl Brindisi»

Emiliano: «Stabilizzati 132 precari Asl Brindisi»

 
Rivedi la diretta
La Voce Biancorossa presenta Marsala-Bari

La Voce Biancorossa presenta Marsala-Bari

 
Consegnate al comune
Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolte 4mila firme

Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolt...

 
Lele è stato dimesso
Negramaro, tour rinviato: nuove date a Bari il 13 e 14 marzo 2019

Negramaro, tour rinviato: nuove date a Bari il 13 e 14 ...

 
Razzia in via Bastioni
Brindisi, immigrato distrugge vetriauto in sosta in centro: arrestato

Brindisi, immigrato distrugge vetri auto in sosta in ce...

 
Dopo l'intervento
Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemelli

Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemel...

 
Commercio
Bari, dopo 66 anni chiudestorica salumeria De Carne«Il marchio lo porto con me»

Bari, dopo 66 anni chiude storica salumeria De Carne «I...

 
Costi della politica
Basilicata, taglio ai vitalizi: pronti i i ricorsi degli ex parlamentari

Basilicata, taglio ai vitalizi: pronti i i ricorsi degl...

 
Il nodo intramoenia
Ospedali, il giallo visite a pagamentodei medici: le Asl non forniscono i dati

Ospedali, il giallo visite a pagamento dei medici: le A...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

esecutori e mandanti

Gambizzato a Foggia
effettuati tre arresti

Gambizzato a Foggiaeffettuati tre arresti

FOGGIA - Gambizzarono un uomo a colpi di pistola in pieno giorno a Foggia. I carabinieri del Comando provinciale di Foggia hanno arrestato i presunti esecutori e mandante. Si tratta di Michele Morelli 29 anni, pregiudicato, portato in carcere, Massimo Perdonò, pregiudicato di 41 anni, e Vincenzo La Grasta, di 39, entrambi posti ai domiciliari.
L’episodio avvenne il 18 marzo scorso in via Ruffo, nel quartiere Candelaro quando un uomo di 55 anni fu affrontato da due uomini a volto scoperto, uno dei quali, dopo averlo fatto cadere a terra con un violento pugno al volto, gli ha sparato due colpi di pistola ferendolo ai polpacci. Le indagini dei militari, coordinate dalla Procura della Repubblica, portarono subito all’individuazione dei presunti responsabili riconosciuti anche dalla vittima e il magistrato inquirente ha richiesto e ottenuto dal gip le ordinanze di custodia cautelare. Il movente sarebbe una lite nata da futili motivi, tra La Grasta e il fratello della vittima. Morelli, si è già reso responsabile di un episodio analogo qualche anno fa, riportando una condanna per lesioni, avendo ferito un’ex guardia giurata sempre a colpi di pistola, in pieno giorno e a volto scoperto. Fu identificato grazie alle immagini della videosorveglianza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400