Giovedì 23 Settembre 2021 | 11:15

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

a san giovanni rotondo

Uccisero connazionale
arrestati braccianti polacchi

arresto

SAN GIOVANNI ROTONDO (FOGGIA) - Lo avrebbero ucciso prima colpendolo con un batticarne e poi strangolandolo con un cavo elettrico per ribellarsi al suo tentativo di assoggettare tutti i lavoratori dell’azienda agricola per cui operavano. Sarebbe questo il movente che ha spinto due braccianti agricoli polacchi, Damian Pawel Wasik e Dariusz Kazimierz Hodorowics, entrambi con precedenti penali, ad uccidere nella notte tra il 6 e il 7 marzo scorsi un loro connazionale, Artur Dawid Prefeta di 34 anni, in una azienda agricola di San Giovanni Rotondo dove i tre lavoravano. Il corpo dell’uomo era stato trovato ai piedi della sua branda ed era stato il titolare dell’azienda a chiamare i carabinieri. I due sono stati arrestati. I carabinieri hanno trovato poco distante dal luogo del delitto il martello batticarne che sarebbe stato usato per tramortire l’uomo, e sul fondo di una vasca irrigua dell’azienda agricola uno spezzone di un grosso cavo elettrico, che potrebbe essere stato utilizzato per strangolare la vittima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie