Martedì 23 Ottobre 2018 | 13:23

NEWS DALLA SEZIONE

Tutela ambientale
Il ministro Costa «laurea» l'Ateneo di Foggia: è il primo «plastic free»

Il ministro Costa «laurea» l'Ateneo di Foggia: è il pri...

 
Il caso
Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della Caritas: arrestato

Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della ...

 
A Foggia
Blogger e influencer raccontano il cibo: ecco la social dinner

Blogger e influencer raccontano il cibo: ecco la social...

 
Indaga la Polizia
Foggia, grave un ragazzo 18 anni«Pestato da buttafuori discoteca»

Foggia, grave un ragazzo 18 anni: «Pestato da buttafuor...

 
A Cerignola
Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

 
Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

infrastrutture

«Seconda stazione ferroviaria
in esercizio entro il 2022»

Rfi ha illustrato la strategia in un incontro col Comune «Il traffico aumenterà anche con i viaggiatori della Basilicata»

«Seconda stazione ferroviaria in esercizio entro il 2022»

«Il progetto relativo alla seconda stazione è una realtà. Un’opportunità strategica su cui convergono interessi ed occasioni per migliorare il diritto alla mobilità del nostro territorio guardando al futuro». È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, all’incontro tenuto assieme all’assessore comunale all’Urbanistica, Francesco D’Emilio, con l’ingegner Ciro Napoli, dirigente di RFI e responsabile del progetto per la seconda stazione.

Il vertice ha certificato la comune volontà di percorrere una strada fondamentale per collocare la città di Foggia in un ruolo centrale nell’ambito del sistema dei trasporti su ferro nell’intero Mezzogiorno. RFI ha infatti confermato la presenza, nel piano di investimenti 2016-2020 di un finanziamento pari a 20 milioni di euro per la realizzazione della seconda stazione AV/AC, già finanziato con la delibera CIPE già pronta attualmente alla ratifica della Corte dei Conti.

«Il risultato non è giunto a caso, ma è frutto della programmazione che questa Amministrazione ha messo in campo. Al tavolo ministeriale nel quale avevamo incontrato RFI, avevamo prodotto una indagine relativa sia alla sostenibilità di questa infrastruttura che al bacino di utenti della rete ferroviaria: un milione di passeggeri all’anno nell’area che comprende la Capitanata e le zone limitrofe della Basilicata, del Molise e della Campania; quasi pari al flusso del Barese, che fa contare 1,3 milioni di passeggeri. Una realtà che RFI non poteva trascurare, neppure in parte, anche in considerazione degli incassi che tutti questi utenti garantiscono. Lo stesso Ministero delle Infrastrutture ha accolto positivamente le nostre valutazioni sull’importanza strategica, per un territorio come il nostro, di intercettare la linea dell’alta velocità – spiega ancora il sindaco di Foggia –. Adesso abbiamo raggiunto i risultati concreti di questo impegno intenso e che produrranno importanti benefici sul tessuto economico e sociale della comunità foggiana e dell’intera Capitanata».

L’ingegner Napoli ha assicurato che il progetto sarà consegnato entro aprile 2019, con la prospettiva di una attivazione della nuova infrastruttura prevista per il 2022. Con il completamento del “raddoppio” della tratta Orsara-Benevento, tutto dovrebbe essere pronto ed operativo. Il tecnico di RFI ha sottolineato l’importanza strategica di Foggia come città capoluogo per il transito passeggeri che è imprescindibile per l’alta velocità. Ha anche ricordato che stazioni di questo tipo hanno più efficacia quando collocate a ridosso della cinta urbana. L’ing. Napoli ha anche confermato che l’elettrificazione della linea Potenza-Foggia aumenterà il flusso di viaggiatori verso il capoluogo, allargando il potenziale bacino di utenza per l’alta velocità. In ogni caso, ha proseguito, deve essere garantita la sinergia tra il trasporto nazionale e quello locale, oltre che l’armonizzazione logistica del trasporto regionale. Napoli ha concluso che resta ferma la massima apertura di RFI al confronto e alla valutazione delle esigenze territoriali in relazione agli interventi di infrastrutturazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400