Martedì 23 Ottobre 2018 | 13:33

NEWS DALLA SEZIONE

Tutela ambientale
Il ministro Costa «laurea» l'Ateneo di Foggia: è il primo «plastic free»

Il ministro Costa «laurea» l'Ateneo di Foggia: è il pri...

 
Il caso
Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della Caritas: arrestato

Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della ...

 
A Foggia
Blogger e influencer raccontano il cibo: ecco la social dinner

Blogger e influencer raccontano il cibo: ecco la social...

 
Indaga la Polizia
Foggia, grave un ragazzo 18 anni«Pestato da buttafuori discoteca»

Foggia, grave un ragazzo 18 anni: «Pestato da buttafuor...

 
A Cerignola
Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

 
Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Società foggiana

Mafia, confiscati a Foggia
beni per mezzo milione di euro

Provvedimento nei confronti di Agostino Corvino, 46 anni, della batteria Trisciuoglio-Prencipe-Tolonese

Mafia, confiscati a Foggiabeni per mezzo milione di euro

Beni per un valore di circa mezzo milione di euro sono stati sequestrati dai Carabinieri del Comando provinciale di Foggia e da quelli del Ros nei confronti del pregiudicato foggiano Agostino Corvino, 46 anni, ritenuto elemento di spicco della "Società" foggiana (batteria Trisciuoglio-Prencipe-Tolonese) con precedenti per droga, estorsione, resistenza e lesioni.

Corvino fu arrestato nel 2013 nell’ambito dell’operazione “Corona”, in quanto responsabile di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsioni, ricettazioni, spaccio di stupefacenti e sequestro di persona e condannato per gli stessi reati nel 2016 dalla Corte di Appello di Bari alla pena di anni 5 e mesi 4 di reclusione.

La misura della confisca scaturisce dalle indagini patrimoniali che hanno consentito di accertare una notevole sproporzione tra i redditi dichiarati da Corvino, il quale è titolare di una licenza come commerciante ambulante di prodotti ortofrutticoli, e il tenore di vita del suo nucleo familiare, sproporzione avvalorata ulteriormente dai numerosi beni immobili, anche di pregio, posseduti dallo stesso e dai suoi familiari.
La confisca ha interessato i seguenti beni, alcuni intestati a parenti, ma riconducibili al Corvino, tutti situati nel comune di Foggia:
1 unità immobiliare adibita ad abitazione di circa 100 MQ;
1 locale adibito a box;
1 autovettura;
1 ciclomotore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400