Martedì 16 Luglio 2019 | 16:15

NEWS DALLA SEZIONE

Assenteismo
Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

 
Indagano i cc
Foggia, migranti presi a sassate mentre vanno a lavorare nei campi: 2 feriti

Foggia, migranti presi a sassate mentre vanno a lavorare nei campi: 2 feriti

 
Nel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
Il video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
Dopo la grandine
Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

 
Il caso
Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

 
Dal gip
Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato per maltrattamenti

Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato

 
il salvataggio
Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

 
Lavoro in campagna
Caporalato sul Gargano, sequestrati 10 furgoni «killer» per i braccianti

Caporalato sul Gargano, sequestrati 10 furgoni «killer» per i braccianti

 
Tentata rapina
Foggia, aggredisce e scippa collana ad anziana colf: arrestato

Foggia, aggredisce e scippa collana ad anziana colf: arrestato

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceOrganizzato da Prog On
«Canterbury Tales»: Martano capitale del Prog per una sera, con il concerto di Richard Sinclair

«Canterbury Tales»: Martano capitale del Prog per una sera, con il concerto di Richard Sinclair

 
FoggiaAssenteismo
Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

 
TarantoNel tarantino
Sava, ex carabiniere uccise padre, sorella e cognato: chiesto ergastolo

Sava, ex carabiniere uccise padre, sorella e cognato: chiesto ergastolo

 
BatIl caso
Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 
MateraUna coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 

i più letti

manfredonia

Ricordare i «maestri d'ascia»
nella nuova piazza Lama Scaloria

Per non disperdere la memoria sociale ed economica della città

Ricordare i «maestri d'ascia» nella nuova piazza Lama Scaloria

di Michele Apollonio

MANFREDONIA - Anche se a rilento, si vanno completando le opere di “Lama Scaloria” il progetto che rievoca la primitiva via dell’acqua che da Scaloria, nella parte alta della città ai confini del Gargano, scendeva fino al mare. Una memoria storica divenuto progetto urbanistico a ribadire la connessione tra la campagna, la città e il mare.

Tali opere si concludono con la realizzazione di una piazza, prosecuzione del Piazzale Diomede, che si immerge nel mare del porto. Insiste sullo spazio occupato fino a qualche anno fa, dai cantieri navali ove i maestri d’ascia davano vita, lavorando il legno proveniente dalla garganica Foresta Umbra, alle barche da pesca fino ai pescherecci. Da quei cantieri che occupavano l’intero fronte a mare dell’antico mandracchio, sono usciti a centinaia le imbarcazioni utilizzate dai pescatori sipontini ma anche di altre località marinare. I cantieri navali di Manfredonia erano infatti tra i più rinomati resi tali dai operatori un po' ingegneri un po' artigiani, che avevano come attrezzo principe l’ascia, quel particolare attrezzo con la lama perpendicolare al manico utilizzato per modellare il legno. I maestri d’ascia di Manfredonia eccellevano per la versatilità del loro ingegno. Una categoria che completava esaltandone la specificità, il settore della pesca ancora portante per Manfredonia. Oltre che sagomare il legno adattandolo alle varie funzioni dello scafo, avevano competenze sulla qualità del legno da utilizzare nelle varie e diverse funzioni della imbarcazione. Una “scienza” che si tramandava di generazione in generazione.

Rucher, Fortunato, Castigliego, Guerra, Berardinetti, sono famiglie di artigiani maestri d’ascia che hanno fatto la storia della marineria sipontina, con il loro lavoro hanno contribuito alla crescita del settore e dell’economia locale oltre che dare lustro alla città. Un esempio di appassionata operosità. Si può affermare senza infingimenti che i maestri d’ascia di Manfredonia hanno inciso profondamente nella vita cittadina lasciando un retaggio di grande valore civile ed economico. Poi, si sa, i tempi cambiano, sopravvengono nuove tecnologie, le esigenze si diversificano. Oggi i cantieri dei maestri d’ascia si sono ridotti. Ma tra la gente di mare ma non solo, è vivo il ricordo e la gratitudine per quel che i maestri d’ascia hanno dato e rappresentato anche in termini di esempio e di scuola per i giovani. A gran voce si chiede di non dimenticare. Di tale esigenza si è fatto portavoce Antonio Berardinetti, maestro d’ascia in pensione, con una lettera indirizzata al sindaco, all’Autorità del sistema portuale, alla Soprintendenza di Foggia, con la quale dopo aver ricordato come , chiede

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie