Mercoledì 17 Luglio 2019 | 03:09

NEWS DALLA SEZIONE

Il video
San Severo, la festa del Soccorso con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

San Severo, la festa del Carmelo con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

 
Maltempo
San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

Pioggia torrenziale, San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

 
Assenteismo
Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

 
Indagano i cc
Foggia, migranti presi a sassate mentre vanno a lavorare nei campi: 2 feriti

Foggia, migranti presi a sassate mentre vanno a lavorare nei campi: 2 feriti

 
Nel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
Il video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
Dopo la grandine
Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

 
Il caso
Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

 
Dal gip
Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato per maltrattamenti

Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato

 
il salvataggio
Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVIl video
San Severo, la festa del Soccorso con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

San Severo, la festa del Carmelo con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

 
TarantoMorti bianche
Taranto, gruista ex Ilva morto in mare: in settimana i funerali

Taranto, gruista ex Ilva morto in mare: in settimana i funerali

 
BatRifiuti
Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

 
BrindisiUn mistero di 2000 anni fa
Brindisi, dalla Germania archeologi setacciano il mare a caccia del disco di Nebra

Brindisi, dalla Germania archeologi in mare a caccia del disco di Nebra

 
MateraL'omicidio
Pastore nel Materano, killer condannato a 26 anni di carcere

Pastore ucciso nel Materano, killer condannato a 26 anni

 
BariIl caso
Bari, dress code alle corsiste: al via interrogatorio dell'ex giudice Bellomo

Bari, dress code alle corsiste: dopo 9 ore di interrogatorio Bellomo nega tutto

 
LecceOrganizzato da Prog On
«Canterbury Tales»: Martano capitale del Prog per una sera, con il concerto di Richard Sinclair

«Canterbury Tales»: Martano capitale del Prog per una sera, con il concerto di Richard Sinclair

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 

i più letti

dati istat

Più incidenti nel Foggiano
coinvolti bimbi e anziani

In un anno la mortalità in Capitanata è cresciuta dell'8,9%

Incidente, camion investe  di coppia anziani: un morto

foto d'archivio

FOGGIA - Più incidenti stradali mortali nel 2016, con incrementi percentuali maggiori di quelli rilevati nel resto del Paese. E’ la foto dei pericoli sulle strade scattata dall’Istat, che vede la Capitanata terza in Puglia (dietro Bari e Lecce) con 1.275 incidenti nel 2016, con 49 morti e 2.459 feriti, a fronte dei 1.174 incidenti del 2015, 45 morti e 2.090. Cifre che fanno balzare in avanti dell’8,9% la mortalità e del 17,7% la percentuale dei feriti.

Complessivamente in Puglia, dice l’Istituto nazionale di statistica nella sua rilevazione, nel periodo 2001-2010 le vittime della strada si sono ridotte del 36,8%, che è molto meno della media nazionale, pari a una riduzione del 42%. E ancora, l’indice di mortalità tra il 2010 e il 2016 è aumentato da 2,3 a 2,6 deceduti ogni 100 incidenti (il nazionale è 1,9). Preoccupa anche l’incidenza degli utenti vulnerabili per età (bambini, giovani e anziani), deceduti in incidente stradale: superiore anche questa alla media nazionale (50,4% contro 46,1), con la differenza più ampia fatta registrare dai giovani tra i 15 e i 24 anni.

E’ anche cresciuta negli ultimi sei anni (2010-2016) l’incidenza di vittime conducenti di velocipedi e di pedoni (da 12,3% a 14,9%).

I costi sociali degli incidenti stradali quantificano gli oneri economici che, a diverso titolo, gravano sulla società a seguito di un incidente stradale. Nel 2016, il costo dell’incidentalità con danni alle persone è stimato in circa 17,4 miliardi di euro per l’intero territorio nazionale, 286,8 euro pro capite; circa 1,2 miliardi di euro, 292,9 euro pro capite, riguardano le province pugliesi.

Tra il 2015 e il 2016 sono aumentati sull’intero territorio regionale sia l’indice di lesività, da circa 164 feriti ogni 100 incidenti a poco meno di 169 feriti, che l’indice di mortalità, da 2,4 a 2,6 decessi ogni 100 incidenti. Quali sono le strade più pericolose? Ad alto rischio la SS16, nei comuni a nord di Foggia e lungo tutta la fascia costiera. Qual è la tipologia di strada è più pericolosa? Nel 2016, il maggior numero di incidenti (oltre il 70%) si è verificato sulle strade urbane. Rispetto all’anno precedente, i sinistri aumentano dell’1,1% in ambito urbano, del 33,8% sulle autostrade e dell’8,8% sulle strade extraurbane. Gli incidenti più gravi invece avvengono sulle strade extraurbane (6,3 decessi ogni 100 incidenti) e sulle autostrade (4,4).

Oltre un terzo dei sinistri stradali (37,5%) avviene lungo un rettilineo, con una frequenza maggiore sulle strade extraurbane (50,1%) rispetto a quelle urbane (32,1%).

In ambito urbano gli incidenti che si verificano in corrispondenza degli incroci rappresentano il 41,8% del totale, seguono quelli che avvengono nei pressi di una intersezione (19,5%) e in corrispondenza di una rotatoria (3,5%).

Lungo le strade extraurbane il 20,7% degli incidenti si verifica in curva, il 13,7% in corrispondenza di un incrocio. [a.lang.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie