Martedì 23 Ottobre 2018 | 03:21

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della Caritas: arrestato

Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della ...

 
A Foggia
Blogger e influencer raccontano il cibo: ecco la social dinner

Blogger e influencer raccontano il cibo: ecco la social...

 
Indaga la Polizia
Foggia, grave un ragazzo 18 anni«Pestato da buttafuori discoteca»

Foggia, grave un ragazzo 18 anni: «Pestato da buttafuor...

 
A Cerignola
Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

 
Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Quadruplice omicidio nel 2017
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli L...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

UN marocchino

Mattinata, accecato da gelosia
picchia convivente: in cella

Maltrattamenti in famiglia arrestato 2 volte in 2 giorni

I Carabinieri della stazione di Mattinata hano arrestato il 31enne marocchino BIYARI Brahim, con le gravi accuse di maltrattamenti contro familiari e lesioni personali dolose commesse nei confronti della propria convivente.

I Carabinieri sono intervenuti presso un’abitazione di Mattinata su richiesta della vittima, che aveva riferito di essere stata aggredita dal proprio convivente. Soccorsa dai Carabinieri, la giovane è stata invitata a farsi sottoporre alle necessaria cure sanitarie prima di andare in caserma, dove invece i militari hanno subito portato l'uomo.

Dal racconto della donna è emersa una situazione conflittuale che andava avanti da mesi, con diversi episodi di aggressione patiti dalla vittima a causa della forte gelosia del connazionale, episodi tuttavia mai denunciati prima.

Solo in quest'ultima circostanza, infatti, grazie al tempestivo intervento dei militari e alla fiducia riposta dalla vittima in questi, è riuscita ad emergere la situazione completamente compromessa tra i due, e i diversi episodi che sono stati denunciati per la prima volta, con tanto di numerosi referti medici di lesioni che, per timore, la donna aveva sempre riferito ai sanitari di essersi procurata accidentalmente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400