Martedì 16 Luglio 2019 | 12:13

NEWS DALLA SEZIONE

Nel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
Il video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
Dopo la grandine
Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

 
Il caso
Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

 
Dal gip
Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato per maltrattamenti

Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato

 
il salvataggio
Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

 
Lavoro in campagna
Caporalato sul Gargano, sequestrati 10 furgoni «killer» per i braccianti

Caporalato sul Gargano, sequestrati 10 furgoni «killer» per i braccianti

 
Tentata rapina
Foggia, aggredisce e scippa collana ad anziana colf: arrestato

Foggia, aggredisce e scippa collana ad anziana colf: arrestato

 
Il rogo
Lucera, tornano i piromani del castello: brucia la pineta

Lucera, tornano i piromani del castello: brucia la pineta

 
Il caso
Cerignola, auto investe sei adolescenti di 12 e 13 anni: due sono gravi

Cerignola, auto investe sei adolescenti di 12 e 13 anni: due sono gravi

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'episodio
Bari, sfilò Rolex dal polso di un automobilista: arrestato dopo 3 mesi

Bari, sfilò Rolex dal polso di un automobilista: arrestato dopo 3 mesi

 
FoggiaNel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
LecceIl vertice
Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

 
BatIl caso
Barletta, sindaco insultato su Facebook sporge denuncia

Barletta, sindaco insultato su Facebook sporge denuncia

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 
MateraUna coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
TarantoLa lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 

i più letti

I muri imbrattati alla De Sanctis-Parisi «Hanno voluto colpire chi li imbiancò»

Polemica fra il dirigente e l'assessore Morese che ha postato le foto su Facebook

«Nessuno ha imbrattato i muri della nostra scuola, è stata messa in giro una bufala», dice il dirigente della De Sanctis-Parisi, Alfonso Rago, dopo aver letto la notizia su siti e giornali. Ma come, le foto sono evidenti. E poi la smentita andrebbe rivolta semmai all’assessore all’Ambiente, Francesco Morese, che l’ha diffusa sulla sua pagina Facebook. Ma sarebbe come nascondere l’evidenza. «Guardi - replica Rago con la Gazzetta - da noi l’anno scolastico è cominciato il 10 settembre con la giornata dell’accoglienza degli studenti e degli scolari del primo anno da parte di genitori e docenti. Abbiamo offerto una merenda in allegria per i bambini della prima elementare e della prima media, palloncini e personaggi Disney di contorno. E’ stato un inizio di anno assolutamente regolare e ordinato. Nessuno ha imbrattato nulla».

Non la pensa così ovviamente Morese, ancora indignato per l’accaduto visti i risvolti anche sociali che lo spiacevole episodio investe. «Quei muri sono stati imbiancati da Willy, un ragazzo che aveva commutato la pena in carcere con lo svolgimento di servizi sociali per conto del Comune. Chi ha imbrattato ha voluto colpire innanzitutto il ragazzo, perchè c’era scritto il suo nome e altri segni offensivi. Sabato mattina - ricostruisce l’accaduto l’assessore Morese - mi sono recato in piazza Medaglie d’Oro con il segretario generale del Comune, Maurizio Guadagno, per verificare quanto fosse accaduto. Mi dispiace che il dirigente scolastico ora neghi tutto, comprensibile la volontà di rimuovere un gesto così disgustoso contro la comunità degli scolari e il ragazzo stesso. Ma posso assicurarvi che è una brutta storia e che il ragazzo che ha eseguito i lavori era veramente amareggiato. Oltretutto - aggiunge l’assessore - una telecamera della scuola era stata alzata per evidentemente per poter colpire indisturbati e non farsi vedere, segno di una premeditazione del gesto. La cosa lascia perplessi perchè nessuno fino a ieri conosceva il nome del ragazzo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie