Sabato 20 Ottobre 2018 | 02:18

NEWS DALLA SEZIONE

Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Quadruplice omicidio nel 2017
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli L...

 
Etichetta obbligatoria
Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

 
Nel Foggiano
Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6 distributori abusivi sequestrati

Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6...

 
A Foggia
L'ambulanza è in ritardo nei soccorsi e il medico viene aggredito dalla folla

L'ambulanza è in ritardo e la dottoressa del 118 viene ...

 
Il caso
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Gestione e raccolta dei rifiuti a San Giovanni Rotondo denunciate tre persone

Gestione e raccolta dei rifiuti a San Giovanni Rotondo denunciate tre persone
SAN GIOVANNI ROTONDO (FOGGIA) – I carabinieri della Compagnia di San Giovanni Rotondo e del Nucleo operativo ecologico di Bari, insieme a personale dello Spesal dell’Asl locale, hanno denunciato i due responsabili della ditta incaricata della raccolta dei rifiuti del comune di San Giovanni Rotondo e un dirigente dello stesso Municipio. I tre sono accusati di aver gestito illecitamente, e su area non idonea, l'attività di raccolta, gestione rifiuti e trattamento delle acque. I carabinieri hanno sequestrato l’intera area, di circa 7.000 metri quadri, destinata allo stoccaggio dei rifiuti solidi urbani prodotti dall’abitato di San Giovanni Rotondo.

Durante un controllo i carabinieri hanno accertato che l’area in questione si presentava solo per una piccola parte pavimentata e con tettoia, come previsto dalla normativa ambientale, risultando in gran parte sprovvista di impermeabilizzazione. Sull'area non pavimentata sono stati trovati cassoni colmi di rifiuti differenziati, altri rifiuti speciali della stessa natura, inerti da demolizione stoccati direttamente sul terreno, nonchè vistose chiazze di percolato maleodorante, che fuoriusciva dai mezzi colmi di rifiuti parcheggiati.

Il legale rappresentante della ditta incaricata per la raccolta dei rifiuti è stato denunciato anche per non aver messo a disposizione dei lavoratori attrezzature idonee ai fini della salute e sicurezza sul luogo di lavoro e non aver adottato misure di prevenzione. I mezzi utilizzati per la raccolta dei rifiuti, per quanto accertato dai carabinieri, erano fatiscenti e privi di dispositivi di equipaggiamento necessari per la sicurezza stradale e del personale. Su un mezzo non funzionava il freno di stazionamento, tanto che nel corso del controllo il conducente ha chiesto di potersi fermare in un punto dove fosse presente un marciapiede per appoggiare la ruota sinistra del veicolo sul cordolo e potersi fermare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400