Sabato 20 Luglio 2019 | 01:51

NEWS DALLA SEZIONE

Il rapporto
Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

 
Lo stabilimento
Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: in arrivo 1500 posti di lavoro

Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: ogni stagione offerti fino a 1500 posti di lavoro

 
Sfruttamento del lavoro
Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

 
Corsa alle polizze
Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

 
Emergenza abitativa
Foggia, da 14 anni vivono in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

Foggia, da 14 anni in container invasi da topi e blatte: secondo giorno di protesta delle mamme

 
Femminicidio
San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata. Domani i funerali

 
Nel Foggiano
Orta Nova, commando sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

Orta Nova, banda sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

 
Bullismo
Candela, 15enne disabile picchiato e insultato nella villa comunale da coetanei

Candela, 15enne disabile picchiato e insultato in villa comunale da coetanei

 
Operazione Rodolfo
Mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan foggiani

Foggia, mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan

 
Il video
San Severo, la festa del Soccorso con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

San Severo, la festa del Carmelo con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAl rione Salinella
Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

 
BariSocietà fallì nel 2011
Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

 
PotenzaL'incidente
Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

 
LecceL'evento
Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BrindisiPer un valore di 1000 euro
Da Brindisi al Coin di Lecce per rubare profumi: arrestati tre giovani

Da Brindisi al Coin di Lecce per rubare profumi: arrestati tre giovani

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

Stretta sul reato di caporalato prevista confisca obbligatoria

Stretta sul reato di caporalato prevista confisca obbligatoria
(di Valentina Roncati)

ROMA – Il Governo accelera sul caporalato e invece del decreto legge sceglie la via più efficace e coerente, decidendo in sostanza di trattare il fenomeno come si tratta la mafia.

Con due emendamenti introdotti oggi nella riforma del Codice Antimafia in Commissione Giustizia – che arriverà in aula la prima settimana di novembre – si prevede infatti la confisca penale "obbligatoria e allargata" per il "reato di caporalato" (il 603 bis) e la responsabilità oggettiva dell’ente che si avvalga dell’intermediazione dei caporali.

"Le novità penali presentate oggi nell’ambito della riforma del Codice antimafia sono un passo decisivo del lavoro che abbiamo intrapreso con ministero della giustizia e del lavoro", dichiara all’ANSA il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, nel sottolineare che "prosegue con forza l’impegno del governo contro il caporalato".

"Gli emendamenti presentati dal Governo sono in sintonia con quello che io stesso avevo già presentato", commenta il relatore per la maggioranza della riforma del Codice Antimafia (TB 1138), Davide Mattiello (Pd), il quale si dice "molto soddisfatto" e auspica "che i voti confermino questo indirizzo".
"Il caporalato - rileva – non è una emergenza, piuttosto è un dato strutturale del lavoro bracciantile in molte zone del nostro Paese. Il caporalato è soltanto la punta di un iceberg che presuppone una organizzazione criminale ampia, efficiente e spietata: giusto quindi contrastare questo fenomeno sempre più attraverso i medesimi strumenti con i quali si contrastano le organizzazioni criminali di stampo mafioso".

Anche il premier Matteo Renzi nei giorni scorsi aveva sostenuto che sul caporalato "non possiamo stare a guardare. Vorremmo evitare un decreto legge", aveva chiarito, aggiungendo che "si sta ragionando su una misura". Persino il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha sottolineato come il lavoro nero e il caporalato siano "un fenomeno inaccettabile di illegalità", "una piaga sociale che deve essere eradicata definitivamente".

L'attenzione sul caporalato si è accesa in modo particolare questa estate dopo la morte di alcuni lavoratori. Tra questi Arcangelo De Marco, bracciante di 42 anni, che dopo oltre un mese di coma è morto in settembre. De Marco si era sentito male nella campagne del Metapontino, in provincia di Matera il 5 agosto scorso. Come Paola Clemente, anche lei bracciante agricola, morta il 13 luglio ad Andria in provincia di Bari, proveniva da San Giorgio Jonico (Taranto).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie