Mercoledì 17 Luglio 2019 | 03:12

NEWS DALLA SEZIONE

Il video
San Severo, la festa del Soccorso con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

San Severo, la festa del Carmelo con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

 
Maltempo
San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

Pioggia torrenziale, San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

 
Assenteismo
Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

 
Indagano i cc
Foggia, migranti presi a sassate mentre vanno a lavorare nei campi: 2 feriti

Foggia, migranti presi a sassate mentre vanno a lavorare nei campi: 2 feriti

 
Nel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
Il video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
Dopo la grandine
Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

 
Il caso
Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

 
Dal gip
Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato per maltrattamenti

Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato

 
il salvataggio
Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVIl video
San Severo, la festa del Soccorso con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

San Severo, la festa del Carmelo con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

 
TarantoMorti bianche
Taranto, gruista ex Ilva morto in mare: in settimana i funerali

Taranto, gruista ex Ilva morto in mare: in settimana i funerali

 
BatRifiuti
Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

 
BrindisiUn mistero di 2000 anni fa
Brindisi, dalla Germania archeologi setacciano il mare a caccia del disco di Nebra

Brindisi, dalla Germania archeologi in mare a caccia del disco di Nebra

 
MateraL'omicidio
Pastore nel Materano, killer condannato a 26 anni di carcere

Pastore ucciso nel Materano, killer condannato a 26 anni

 
BariIl caso
Bari, dress code alle corsiste: al via interrogatorio dell'ex giudice Bellomo

Bari, dress code alle corsiste: dopo 9 ore di interrogatorio Bellomo nega tutto

 
LecceOrganizzato da Prog On
«Canterbury Tales»: Martano capitale del Prog per una sera, con il concerto di Richard Sinclair

«Canterbury Tales»: Martano capitale del Prog per una sera, con il concerto di Richard Sinclair

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 

i più letti

Vanno in fumo tre ettari di canneto nell'area del Parco del Gargano

Vanno in fumo tre ettari di canneto nell'area del Parco del Gargano
BARI – Almeno tre ettari di vegetazione sono andati distrutti in un incendio di canneto divampato in un’area impervia del Parco nazionale del Gargano in località Lago Salso - Valle Alto, in territorio di Manfredonia. La Protezione civile regionale della Puglia ha chiesto e ottenuto l’invio di due Fire Boss che hanno eseguito alcuni lanci d’acqua. Sul posto hanno operato per diverse ore squadre del Corpo forestale dello Stato, dell’Arif e dei vigili del fuoco, insieme alla polizia municipale e a volontari della Protezione civile.

"Con preoccupazione e rammarico viviamo l’ennesimo atto incendiario. Chi ha appiccato il fuoco nell’Oasi Lago Salso non ha bruciato solo una parte bellissima di quell'area, ma distrutto la ricchezza economica e naturalistica che è proprietà di tutti". Lo dichiara in una nota Stefano Pecorella, presidente del Parco nazionale del Gargano, riferendosi all’incendio che ha distrutto tre ettari di vegetazione dell’Oasi Lao Salso di Manfredonia.

"Quella di oggi – prosegue Pecorella – è una ferita che drammaticamente si riapre, poichè vede andare in fumo preziosi ettari di biodiversità di una zona puntualmente oggetto di simili vili atti. Guarda caso proprio quando il Parco nazionale del Gargano sta diventando l’unico soggetto gestore. Brutta coincidenza".

"Siamo stati, siamo e saremo in prima linea – assicura Pecorella – per la difesa e la valorizzazione dell’Oasi Lago Salso e per cercare di creare una occupazione stabile a chi lo merita. Chi cerca di imboccare altre vie non ama questa terra. Saremo vigili per accertare responsabilità e consentire alle forze dell’ordine di assicurare alla giustizia gli autori di questi gesti".

Nel tardo pomeriggio un altro incendio si è sprigionato in una zona boschiva in località Lamastuola, in territorio di Massafra (Taranto). Due Fire Boss stanno ancora operando ma la situazione è sotto controllo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie