Venerdì 19 Ottobre 2018 | 18:15

NEWS DALLA SEZIONE

Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Quadruplice omicidio nel 2017
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli L...

 
Etichetta obbligatoria
Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

 
Nel Foggiano
Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6 distributori abusivi sequestrati

Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6...

 
A Foggia
L'ambulanza è in ritardo nei soccorsi e il medico viene aggredito dalla folla

L'ambulanza è in ritardo e la dottoressa del 118 viene ...

 
Il caso
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Vanno in fumo tre ettari di canneto nell'area del Parco del Gargano

Vanno in fumo tre ettari di canneto nell'area del Parco del Gargano
BARI – Almeno tre ettari di vegetazione sono andati distrutti in un incendio di canneto divampato in un’area impervia del Parco nazionale del Gargano in località Lago Salso - Valle Alto, in territorio di Manfredonia. La Protezione civile regionale della Puglia ha chiesto e ottenuto l’invio di due Fire Boss che hanno eseguito alcuni lanci d’acqua. Sul posto hanno operato per diverse ore squadre del Corpo forestale dello Stato, dell’Arif e dei vigili del fuoco, insieme alla polizia municipale e a volontari della Protezione civile.

"Con preoccupazione e rammarico viviamo l’ennesimo atto incendiario. Chi ha appiccato il fuoco nell’Oasi Lago Salso non ha bruciato solo una parte bellissima di quell'area, ma distrutto la ricchezza economica e naturalistica che è proprietà di tutti". Lo dichiara in una nota Stefano Pecorella, presidente del Parco nazionale del Gargano, riferendosi all’incendio che ha distrutto tre ettari di vegetazione dell’Oasi Lao Salso di Manfredonia.

"Quella di oggi – prosegue Pecorella – è una ferita che drammaticamente si riapre, poichè vede andare in fumo preziosi ettari di biodiversità di una zona puntualmente oggetto di simili vili atti. Guarda caso proprio quando il Parco nazionale del Gargano sta diventando l’unico soggetto gestore. Brutta coincidenza".

"Siamo stati, siamo e saremo in prima linea – assicura Pecorella – per la difesa e la valorizzazione dell’Oasi Lago Salso e per cercare di creare una occupazione stabile a chi lo merita. Chi cerca di imboccare altre vie non ama questa terra. Saremo vigili per accertare responsabilità e consentire alle forze dell’ordine di assicurare alla giustizia gli autori di questi gesti".

Nel tardo pomeriggio un altro incendio si è sprigionato in una zona boschiva in località Lamastuola, in territorio di Massafra (Taranto). Due Fire Boss stanno ancora operando ma la situazione è sotto controllo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400