Martedì 16 Luglio 2019 | 14:00

NEWS DALLA SEZIONE

Nel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
Il video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
Dopo la grandine
Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

 
Il caso
Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

 
Dal gip
Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato per maltrattamenti

Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato

 
il salvataggio
Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

 
Lavoro in campagna
Caporalato sul Gargano, sequestrati 10 furgoni «killer» per i braccianti

Caporalato sul Gargano, sequestrati 10 furgoni «killer» per i braccianti

 
Tentata rapina
Foggia, aggredisce e scippa collana ad anziana colf: arrestato

Foggia, aggredisce e scippa collana ad anziana colf: arrestato

 
Il rogo
Lucera, tornano i piromani del castello: brucia la pineta

Lucera, tornano i piromani del castello: brucia la pineta

 
Il caso
Cerignola, auto investe sei adolescenti di 12 e 13 anni: due sono gravi

Cerignola, auto investe sei adolescenti di 12 e 13 anni: due sono gravi

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAl quartiere Paolo VI
Taranto, spacciava droga in casa: in manette pregiudicato 43enne

Taranto, spacciava droga in casa: in manette pregiudicato 43enne

 
BatIl caso
Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

 
FoggiaNel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
LecceIl vertice
Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 
MateraUna coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 

i più letti

Foggia, lavori truffa al teatro Giordano cinque sotto accusa



 
Foggia, lavori truffa al teatro Giordano cinque sotto accusa
FOGGIA - La procura di Foggia ha chiuso le indagini sui lavori di ristrutturazionedel teatro Giordano. Cinque «avvisi» sono stati notificati a Giuseppe Casolaro, architetto e responsabile unico dl procedimento nonchè direttore dei lavori, Gaetano Centra, addetto al collaudo tecnico amministrativo, Francesco Paolo Lepore, addetto alla contabilizzazione dei lavori appaltati, Salvatore e Gianluigi Raspatelli, rispettivamente legale rappresentante  e amministratore unico della Ra.co. costruzioni, aggiudicatraria dell'appalto, tutti accusati, a vario titolo, di concorso in truffa aggravata e frode in pubbliche forniture.

L'inchiesta, coordinata dal pm Laronga sulla base delle indagini della Digos, avrebbe accertato che nel corso dei lavori di ristrutturazione, durati tra il 2008 e il 2012, l'impresa appaltatrice - aggiudicataria della commessa per un importo di 2milioni e 123mila euro - non solo avrebbe ottenuto l'intero pagamento per opere non compiute o addirittura svolte dopo il pagamento grazie ad attestazioni fasulle di tecnici compiacentu, ma avrebbe richiesto «al momento della chiusura della contabilità dei lavori appaltati il pagamento dell'ulteriore importo di 4milioni e 328mila euro a titolo di riserve».

Secondo il pm, che si è affidato a una consulenza tecnica che avrebbe smascherato l'operazioni truffaldina, il Comune di Foggia non avrebbe pagato quelle somme «se non fosse stato indotto in errore meduiante falsa contabilità dei lavori pubblici» e inoltre non sarebbe insorto l'ulteriore debito di oltre 4 milioni nonostante la mancata esecuzione dei lavori contrattualmente previsti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie