Martedì 23 Luglio 2019 | 00:20

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
Foggia sanità service, Emiliano: «firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato»

Foggia, Sanità Service: firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato

 
Nel Foggiano
Auto in fiamme sulla A14 dopo tamponamento: una 34enne estratta viva dalle lamiere

Auto in fiamme sulla A14 dopo tamponamento: una 34enne estratta viva dalle lamiere

 
In via La Piccirella
Foggia, furto in casa di una professionista, ladri via con 40mila euro di gioielli e orologi

Foggia, furto in casa di una professionista, ladri via con 40mila euro di gioielli e orologi

 
La decisione
S.Giovanni Rotondo: Tar boccia la «tassa» sugli autobus dei pellegrini

S.Giovanni Rotondo: Tar boccia la «tassa» sugli autobus dei pellegrini

 
Tra Mattinata e Vieste
Resort senza autorizzazioni: sequestro nel Foggiano

Resort senza autorizzazioni: sequestro nel Foggiano

 
Autoriciclaggio
Inchiesta Foggia calcio: indagati anche ex vicepresidente Curci e il fratello

Inchiesta Foggia calcio: indagati anche ex vicepresidente Curci e il fratello

 
Policlinico
Foggia, via Pinto chiusa dal 29 luglio: nuova mobilità per l'ospedale

Foggia, via Pinto chiusa dal 29 luglio: nuova mobilità per l'ospedale

 
Il premio
Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

 
La tragedia
Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne

Foggia, auto della Finanza contro scooter: muore 15enne, non aveva il casco

 
nel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 

Il Biancorosso

IL CALENDARIO
Bari, ecco i prossimi impegnidal Pisa alla coppa Italia

Bari, ecco i prossimi impegni: dal Pisa alla coppa Italia

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'operazione
Lecce, lido abusivo a Torre Castiglione: sequestrato dalla Guardia Costiera

Lecce, lido abusivo a Torre Castiglione: sequestrato dalla Guardia Costiera

 
TarantoL'incidente
Taranto, investe donna e fugge via: rintracciato pirata della strada

Taranto, investe donna e fugge via in auto: rintracciato pirata della strada

 
Brindisi«Felicità è donare»
Brindisi, emergenza sangue: Al Bano in prima fila a sostegno delle donazioni

Brindisi, emergenza sangue: Al Bano in prima fila a sostegno delle donazioni

 
MateraIl caso
Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

 
FoggiaSanità
Foggia sanità service, Emiliano: «firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato»

Foggia, Sanità Service: firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato

 
PotenzaDalla Polizia Locale
Basilicata, spiagge sicure: più di duemila beni sequestrati

Basilicata, spiagge sicure: più di duemila beni sequestrati

 

i più letti

Foggia, al Comune è crisi: sindaco perde maggioranza

FOGGIA - La decisione era stata annunciata a metà gennaio: Forza Italia si ritiene sotto rappresentata in giunta e nelle aziende partecipate rispetto ad esempio al Nuovo centrodestra. E ieri, dopo il tira e molla, Forza Italia ha presentato il conto. Otto consiglieri fuori dall’aula consiliare e sindaco virtualmente senza la maggioranza. Ieri in aula è stato salvato dalle minoranze di centrosinistra.
Foggia, al Comune è crisi: sindaco perde maggioranza
FILIPPO SANTIGLIANO
FOGGIA - Alla prima occasione utile il gruppo consiliare di Forza Italia ha presentato il conto al sindaco Landella e alla maggioranza di centrodestra. Diserzione compatta del Consiglio comunale per richiamare l’attenzione sul «disagio» del partito che si ritiene sotto rappresentato negli incarichi rispetto, ad esempio, al Nuovo centrodestra, ma anche sui metodi adottati dal primo cittadino, espressione di Forza Italia non va dimenticato, a proposito di decisioni assunte senza alcuna consultazione con il gruppo consiliare. Su tutte spicca la questione «mobilità» con la nuova isola pedonale ma non solo.

Al sindaco Landella si rimprovera anche il mancato rispetto del «patto della Conca» (dicembre scorso, ndr) quando si è praticamente incassata senza se e senza ma la candidatura alle regionali di Micaela Di Donna, cognata del sindaco. Il commissario del partito, Tarquinio, aveva tuttavia chiesto a Landella di fare qualche cessione dopo l’accelerazione di luglio scorso in occasione della nascita della giunta, per fare entrare nell’esecutivo i consiglieri Gianni De Rosa, destinato ai lavori pubblici, e Gabriella Grilli, per la cultura o la pubblica istruzione. De Rosa avrebbe peraltro come subordinata anche la presidenza del Consiglio comunale nell’eventualità di una elezione a consigliere regionale di Luigi Miranda, ma questa ipotesi fa a pugni con il sostegno alla Di Donna. Si vedrà.

Che la questione fosse al punto di «implodere» lo si era capito esattamente un mese fa, il 19 gennaio, quando alla Gazzetta il gruppo di Forza Italia dichiara apertamente che sulle nomine nelle aziende ex municipalizzate doveva iniziare la fase uno del rimpasto, e cioè «premiare» i forzisti ed iniziare a ridimensionare la presenza del Nuovo centrodestra in giunta (fase due).

Il 23 gennaio, Landella procede con le nomine nelle partecipate e per certi versi accontenta Forza Italia assegnando al Nuovo centrodestra la presidenza di Amgas Blu e non quella richiesta di Ataf, passata invece ad un esponente in quota Scapato (ex Partito socialista) per cambiali sottoscritte al ballottaggio.

La decisione tuttavia non piace a Forza Italia che, con il consigliere Paolo La Torre, sempre alla Gazzetta, fa gli auguri ai «nominati» ma rinuncia al battesimo. Anzi. L’unico candidato espressione del partito, Di Paola, non accetta l’incarico. Nel contempo si ribadisce la richiesta di ridimensionamento del Nuovo centrodestra: tre assessori compreso il vicesindaco con quattro consiglieri; nessun assessore espressione diretta di Forza Italia pur contando otto consiglieri. Va detto che nell’orbita Forza Italia è stata collocata l’assessore alla cultura, Anna Paola Giuliani e per certi versi anche l’assessore al bilancio, Sergio Lombardi, sponsorizzato dal consigliere comunale Consalvo Di Pasqua che, tuttavia, ieri ha rispettato le consegne decise all’unanimità dal gruppo consiliare disertando l’aula. Più sfumata, rispetto a Forza Italia, la posizione degli assessori Cangelli (legale) e De Filippis (urbanistica), tuttavia di area forzista (Cangelli è stato indicato in vari cda dal gruppo durante l’amministrazione Mongelli).

Chi ha capito che la situazione potesse precipitare da un momento all’altro è stato il Nuovo Centrodestra che, invece di sbraitare per il mancato riconoscimento della presidenza di Ataf, ha incassato quella di Amgas Blu «blindando» al tempo stesso la giunta. «Questa giunta non si tocca», dichiarò alla Gazzetta l’1 febbraio il massimo dirigente di Ncd in provincia di Foggia, l’on. Franco Di Giuseppe.

Il silenzio del sindaco su alcune questioni che avevano travolto due assessori, la Calabrese di Nuovo centrodestra (la richiesta di dimissioni dopo le dichiarazioni al convegno su scuola e gender) e la Moffa di Fratelli d’Italia (dopo il ritorno all’annona del dirigente Stanchi con cui l’assessore si era scambiato qualche querela), avevano fatto pensare ad un possibile rimpasto che non c’è stato. Adesso l’accelerazione di Forza Italia che, se da un lato mette il sindaco nella condizione di scendere quanto prima a «patti» anche per tutelare la candidata Di Donna alle regionali, dall’altro spinge lo stesso sindaco nelle braccia del Nuovo centrodestra che, ieri, restando in aula si è ritagliato uno spazio politico ancora più rilevante.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie