Sabato 20 Luglio 2019 | 14:15

NEWS DALLA SEZIONE

nel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 
Il rapporto
Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

 
Lo stabilimento
Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: in arrivo 1500 posti di lavoro

Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: ogni stagione offerti fino a 1500 posti di lavoro

 
Sfruttamento del lavoro
Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

 
Corsa alle polizze
Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

 
Emergenza abitativa
Foggia, da 14 anni vivono in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

Foggia, da 14 anni in container invasi da topi e blatte: secondo giorno di protesta delle mamme

 
Femminicidio
San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata. Domani i funerali

 
Nel Foggiano
Orta Nova, commando sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

Orta Nova, banda sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

 
Bullismo
Candela, 15enne disabile picchiato e insultato nella villa comunale da coetanei

Candela, 15enne disabile picchiato e insultato in villa comunale da coetanei

 
Operazione Rodolfo
Mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan foggiani

Foggia, mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

Calcio LecceGiallorossi
Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

 
TarantoDalla polizia
Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

 
Potenzaeconomia
Da Melfi, allo Jonio a Lauria: la Zes Jonica è realtà

Da Melfi, allo Jonio a Lauria: la Zes Jonica è realtà

 
Barial quartiere Libertà
Bari, gestisce negozio abusivo di borse e abbigliamento contraffatto: denunciato

Bari, gestisce negozio abusivo di borse e abbigliamento contraffatto: denunciato

 
BrindisiDal 1 settembre
Ostuni dice stop alla plastica nei locali

Ostuni dice stop alla plastica nei locali

 
Foggianel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

Spiraglio per le Stele «emigrano» solo qualche giorno

BOVINO (FOGGIA) - Il caso appena nato potrebbe essersi già sgonfiato. L’allarme lanciato dal Distretto Culturale Daunia Vetus, per il ventilato trasferimento delle Stele daune antropomorfe dal Museo «Nicastro» di Bovino a quello nazionale di Manfredonia, sembrerebbe non avere più ragione di essere
Spiraglio per le Stele «emigrano» solo qualche giorno
BOVINO - Il caso appena nato potrebbe essersi già sgonfiato. L’allarme lanciato dal Distretto Culturale Daunia Vetus, per il ventilato trasferimento delle Stele daune antropomorfe dal Museo «Nicastro» di Bovino a quello nazionale di Manfredonia, sembrerebbe non avere più ragione di essere. Non c’è ancora nulla di ufficiale, ma sarebbe stato il sindaco del centro dei Monti dauni, Michele Dedda, ad aver raggiunto un accordo con la Soprintendenza, affinchè i preziosi reperti lascino il museo bovinese soltanto per qualche giorno (sostituite però da calchi), per far parte di una mostra allestita nel castello di Manfredonia.

L’intesa dovrebbe essere formalizzata nelle prossime ore, intanto la questione ha fatto e fa agitare non poco gli animi nelle valli preappenniniche. A fianco del Distretto Culturale Dauna Vetus si è subito schierato l’assessore alla cultura del Comune di Troia. «Non è accettabile - sostiene l’assessore Fausto Aquilino - che reperti importanti che testimoniano la civiltà dei Monti Dauni vengano in qualche modo estrapolati dal contesto del territorio e dalle popolazioni che le hanno prodotte per arricchire la sezione espositiva di un’altra collezione in mostra in una località piuttosto lontana. Si spendono fiumi di parole e di inchiostro per affermare che tra i compiti esclusivi delle amministrazioni locali vi è la valorizzazione del territorio per poi verificare che prevalgono criteri diversi».

L’amministratore fa riferimento ai tanti problemi che le piccole comunità e i loro municipi sono costretti ad affrontare: «Sopportano la fatica di arginare il costante spopolamento e quella di motivare la scelta dei propri cittadini a restare nei borghi di collina - evidenza Aquilino - tante delle iniziative locali sono volte a rendere le comunità vivaci, attive, accoglienti in qualche maniera attrattive anche per i giovani, nell’intento di compensare il disagio della marginalità geografica e della carenza di servizi con la proposta di stili di vita ricchi di reciprocità, di convivialità, di radici culturali. Le stesse politiche nazionali e regionali se da una parte cercano d’interve - nire circa lo spopolamento delle zone montane e l’abbandono del territorio, banalizzano però le esigenze reali delle popolazioni montane e nello specifico si attua una vera e propria “spoliazione” di pezzi di storia e di cultura».

Secondo Aquilino «Le istituzioni pubbliche non ci fanno una bella figura» e ciò che si trasmette ai cittadini «è che ogni agenzia istituzionale programma e pensa per sé senza alcun coordinamento territoriale». Un esempio? «Mentre si recuperano i magnifici Grifi di Ascoli si portano via le steli daune da Bovino».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie