Mercoledì 17 Luglio 2019 | 18:28

NEWS DALLA SEZIONE

Femminicidio
San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

 
Nel Foggiano
Orta Nova, commando sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

Orta Nova, banda sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

 
Bullismo
Candela, 15enne disabile picchiato e insultato nella villa comunale da coetanei

Candela, 15enne disabile picchiato e insultato in villa comunale da coetanei

 
Operazione Rodolfo
Mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan foggiani

Foggia, mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan

 
Il video
San Severo, la festa del Soccorso con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

San Severo, la festa del Carmelo con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

 
Maltempo
San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

Pioggia torrenziale, San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

 
Assenteismo
Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

 
Indagano i cc
Foggia, migranti presi a sassate mentre vanno a lavorare nei campi: 2 feriti

Foggia, migranti presi a sassate mentre vanno a lavorare nei campi: 2 feriti

 
Nel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
Il video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 

Il Biancorosso

Oggi amichevole con la FiorentinaCornacchini darà spazio a tutti

Oggi amichevole con la Fiorentina, Cornacchini darà spazio a tutti

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl progetto
Potenza, l'idea del sindaco: «Da oggi saremo una città in fiore»

Potenza, l'idea del sindaco: «Da oggi saremo una città in fiore»

 
GdM.TVLa manifestazione
Save the Children per «Bari social summer»: un’estate «SottoSopra»

Save the Children per «Bari social summer»: un’estate «SottoSopra»

 
FoggiaFemminicidio
San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

 
LecceIn Salento
Lotta al caporalato, in arrivo una cabina di regia in Prefettura a Lecce

Lotta al caporalato, in arrivo una cabina di regia in Prefettura a Lecce

 
BatSicurezza e piano traffico
Jova Beach Party, sindaco di Barletta: «Grande occasione per la città»

Jova Beach Party, sindaco di Barletta: «Grande occasione per la città»

 
TarantoCresce l'attesa
Manduria, tartaruga deposita 100 uova in spiaggia

Manduria, tartaruga deposita 100 uova in spiaggia

 
BrindisiNel brindisino
Mesagne, picchia e minaccia la madre, impedendole di uscire o ricevere visite: una 41enne in libertà vigilata

Mesagne, picchia e minaccia la madre, impedendole di uscire o ricevere visite: una 41enne in libertà vigilata

 
Materadalla Polizia stradale
Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

 

i più letti

Estorsione in carcere arrestate la moglie e la sorella di un boss

TRANI - Una curiosa estorsione è stata scoperta dai carabinieri della Compagnia di Molfetta che hanno arrestato la moglie e la sorella di un boss di San Severo (Foggia), detenuto nel carcere di Trani. A portare alla luce la vicenda la denuncia della figlia di un uomo di 60 anni, compagno di cella del boss, minacciato di morte qualora non avesse fatto consegnare alle due donne 2.500 euro. ​Alla consegna, però, fissata al casello autostradale di Molfetta, si sono presentati i carabinieri
Estorsione in carcere arrestate la moglie e la sorella di un boss
MOLFETTA (Bari) – Il racket delle estorsioni non si ferma neppure dinanzi alle sbarre del carcere. E' accaduto a Trani dove un boss di San S. Severo (Foggia), Giuseppe Iacobazzi, di 35 anni, ha chiesto il pizzo da 2.500 euro ad un suo compagno di cella. Incaricate della riscossione, fuori delle mura del carcere, sua moglie e sua sorella che sono state però arrestate dai carabinieri poco dopo avere intascato i soldi dalla figlia dell’uomo.

La vittima dell’estorsione è un uomo di 60 anni che è in prigione per atti persecutori nei confronti della moglie e ha piccoli precedenti. Il suo compagno di cella è invece un personaggio di grosso calibro della malavita sanseverina. Si trova in carcere per reati vari, tra cui estorsioni e un tentativo di omicidio. Per convincere il suo compagno a pagare lo ha minacciato di morte. Intimorito, l’uomo alla fine ha ceduto e ha chiesto a sua figlia di occuparsi di reperire i soldi. Gli accordi su come e dove fare il versamento sono stati presi nei colloqui settimanali che i due carcerati avevano con le rispettive famiglie.

Le due donne incaricate della riscossione, Daniela Seccia, di 33 anni, moglie del boss, e la sorella Natalina Iacobazzi, di 31, hanno chiesto alla figlia dell’altro uomo di incontrarsi al casello di Molfetta dell’A14. Ma la figlia del sessantenne ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri. Così i militari sono andati nel luogo concordato per il pagamento e hanno registrato anche le conversazioni tra le tre donne. Da queste emerge che inutili sono stati i tentativi della vittima di ridurre la cifra da versare. I soldi, hanno tagliato corto le parenti del boss, dovevano servire a pagare l’avvocato difensore, quindi, non si potevano ridurre.

Non appena le donne hanno intascato il denaro, i militari sono intervenuti per arrestarle. Anche loro hanno già precedenti penali ed erano sottoposte alla misura dell’obbligo di firma. Ora sono in carcere con l’accusa di estorsione in concorso con il boss già in cella.
Su richiesta della procura di Trani, l’arresto è già stato convalidato dal gip. Il sessantenne vittima del boss è stato trasferito in un altro carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie