Sabato 20 Ottobre 2018 | 01:34

NEWS DALLA SEZIONE

Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Quadruplice omicidio nel 2017
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli L...

 
Etichetta obbligatoria
Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

 
Nel Foggiano
Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6 distributori abusivi sequestrati

Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6...

 
A Foggia
L'ambulanza è in ritardo nei soccorsi e il medico viene aggredito dalla folla

L'ambulanza è in ritardo e la dottoressa del 118 viene ...

 
Il caso
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Parco alta Murgia denunciati bracconieri

BARI - Stavano nel territorio di Minervino in attesa delle prede, in un’area classificata come zona 1, quella sottoposta ai vincoli assoluti del’area protetta che tutelano la fauna selvatica e vietano il prelievo venatorio. Sequestrati due fucili semiautomatici, 115 cartucce di vario calibro, molte delle quali a palla unica
Parco alta Murgia denunciati bracconieri
BARI - Due cacciatori di Trinitapoli di 35 e 60 anni che stavano praticando attività venatoria nel Parco nazionale dell’Alta Murgia, dove è tassativamente vietata, sono stati denunciati dal Corpo forestale dello Stato del Coordinamento Territoriale Ambiente (Cta), con sede ad Altamura. Erano in territorio di Minervino Murge (Barletta-Andria-Trani) in attesa delle prede, in un’area classificata come zona 1, quella sottoposta ai vincoli assoluti del’area protetta che tutelano la fauna selvatica e vietano il prelievo venatorio.

Per la caccia nei Parchi nazionali la legge prevede l’arresto fino a 6 mesi e l’ammenda da 464 a 1549 euro mentre per l’introduzione di armi
in area protetta la legge prevede l’arresto fino a 6 mesi o l’ammenda da 103 a 12.911 euro.

Sono stati sottoposti a sequestro penale due fucili semiautomatici calibro 12, marca Beretta, 115 cartucce di vario calibro, molte delle
quali a palla unica, le relative custodie oltre a due fari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400