Mercoledì 24 Luglio 2019 | 06:43

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

 
La manifestazione
Cerignola in Sound: il contest per emergenti e il gran finale con i Gemelli Diversi

Cerignola in Sound: il contest per emergenti e il gran finale con i Gemelli Diversi

 
Secondo episodio
Lancio di pietre contro braccianti da un'auto in corsa: 3 feriti nel Foggiano

Lancio di pietre contro braccianti da un'auto in corsa: 3 feriti nel Foggiano. Due piste al vaglio degli inquirenti

 
Nella zona del santuario
S.Giovanni Rotondo, parcheggiatore abusivo in cella per tentata estorsione

S.Giovanni Rotondo, parcheggiatore abusivo in cella per tentata estorsione

 
L'operazione
Reati contro la P.A.: nel Foggiano 3 arresti e 12 misure interdittive, imprenditori e amministratori pubblici

Brogli in gare pubbliche ad Apricena, arrestato anche sindaco leghista VD

 
Sanità
Foggia sanità service, Emiliano: «firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato»

Foggia, Sanità Service: firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato

 
Nel Foggiano
Auto in fiamme sulla A14 dopo tamponamento: una 34enne estratta viva dalle lamiere

Auto in fiamme sulla A14 dopo tamponamento: una 34enne estratta viva dalle lamiere

 
In via La Piccirella
Foggia, furto in casa di una professionista, ladri via con 40mila euro di gioielli e orologi

Foggia, furto in casa di una professionista, ladri via con 40mila euro di gioielli e orologi

 
La decisione
S.Giovanni Rotondo: Tar boccia la «tassa» sugli autobus dei pellegrini

S.Giovanni Rotondo: Tar boccia la «tassa» sugli autobus dei pellegrini

 
Tra Mattinata e Vieste
Resort senza autorizzazioni: sequestro nel Foggiano

Resort senza autorizzazioni: sequestro nel Foggiano

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
"Bari, campionato complicatoI tifosi faranno la differenza"

«Bari, campionato complicato. I tifosi faranno la differenza»

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeA Torre dell'Orso
Dieci persone intossicate in un villaggio del Salento: 3 di loro ricoverati in ospedale

Dieci intossicati in un villaggio del Salento: 3 di loro ricoverati in ospedale

 
GdM.TVL'evento in piazza
«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

 
FoggiaIl caso
Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

 
TarantoNel Tarantino
Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

 
BrindisiNel Brindisino
Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

 
PotenzaIn frazione Ciccolecchia
Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

 
MateraLa decisione
Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

 
BatL'impianto
Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

 

i più letti

L’aeroporto di Foggia declassato dal governo

di MASSIMO LEVANTACI
FOGGIA - L’aeroporto Gino Lisa non farà parte dei 26 scali scali d’interesse nazionale, la decisione l’ha comunicata il ministro delle Infrastutture e Trasporti, Maurizio Lupi, che ha adottato il piano ora all’approvazione della conferenza Stato-Regioni. La bocciatura del governo è netta, Foggia paga la mancanza di traffico e le incerte prospettive di ripresa dei collegamenti
L’aeroporto di Foggia declassato dal governo
di Massimo Levantaci

FOGGIA - Il Gino Lisa è fuori dal piano nazionale aeroporti, paga l’assenza di traffico e prospettive di rilancio incerte (nelle foto la pista e la recente presentazione dei voli Blue Wings con Vendola). La bocciatura è del ministero delle Infrastrutture che conferma le anticipazioni del 2013 in sede di prima bozza. Per il mondo politico e istituzionale foggiano, che si era speso molto nei mesi scorsi per ribaltare una decisione già presa, è un brutto colpo. Non è servito bussare alla porta del viceministro Nencini, intercettare la volontà del ministro Lupi, provare a sbloccare l’indifferenza del presidente Vendola che aveva promesso un blando interessamento. Il governo affida l’aeroporto Gino Lisa alle cure esclusive della Regione, una mossa che ora potrebbe mettere a rischio la valutazione ambientale sullo scalo faticosamente ripresa nelle ultime settimane al ministero, ma anche i fondi comunitari per l’allungamento della pista.

Non a caso ieri il sindaco, Franco Landella, ha manifestato tutta la sua delusione con un interminabile comunicato nel quale preannuncia una «grande manifestazione di protesta per testimoniare la delusione del popolo foggiano davanti al ministero dei Trasporti», ennesimo atto di una battaglia disperata e forse destinata ancora all’improduttività. I timori che il piano Lupi possa ancora una volta influenzare i lavori della commissione nazionale di Via (certificazione necessaria per i lavori sulla pista) tornano a questo punto d’attualità, del resto come non ricordare la sospensione dell’istruttoria di Via chiesta dall’Enac nel novembre scorso proprio a seguito della pubblicazione ufficiosa del primo piano Lupi?

Abbiamo perciò girato la domanda all’ingegner Antonio Venditti, responsabile del procedimento per la Via del Gino Lisa in corso al ministero dell’Ambiente, che ha così risposto: «Tutto è nelle mani del ministero dei Trasporti, per quanto ci riguarda andremo avanti con l’istruttoria perché il piano Lupi è stato sì adottato, ma non ancora approvato. Il rilascio della Via dipenderà dal decreto Lupi».

Il Gino Lisa sarà dunque uno scalo regionale, all’apparenza non cambierà nulla (la Regione già decide tutto in viale Aviatori). La differenza è però sostanziale e si misura sui costi di alcuni servizi come l’antincendio, la torre di controllo, la sorveglianza oggi assicurati dallo Stato. Il banco di prova è dietro l’angolo con la ripresa dei voli della Blue Wings (27 ottobre): la categoria Icao dovrà risalire dalla attuale seconda alla quinta (la stessa della Darwin) costo all’incirca 1 milione di euro l’anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie