Venerdì 19 Ottobre 2018 | 18:33

NEWS DALLA SEZIONE

Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Quadruplice omicidio nel 2017
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli L...

 
Etichetta obbligatoria
Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

 
Nel Foggiano
Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6 distributori abusivi sequestrati

Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6...

 
A Foggia
L'ambulanza è in ritardo nei soccorsi e il medico viene aggredito dalla folla

L'ambulanza è in ritardo e la dottoressa del 118 viene ...

 
Il caso
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Esplosione a Foggia al lavoro i consulenti per accertare le cause

FOGGIA – A quasi un mese dall’esplosione nel palazzo di via De Amicis a Foggia che il 3 giugno scorso causò la morte di tre persone e il ferimento di altre due, è cominciato il lavoro dei consulenti della Procura che dovranno accertare le cause dello scoppio. Da stamattina squadre di vigili del fuoco e della polizia municipale...
Esplosione a Foggia al lavoro i consulenti per accertare le cause
FOGGIA – A quasi un mese dall’esplosione nel palazzo di via De Amicis a Foggia che il 3 giugno scorso causò la morte di tre persone e il ferimento di altre due, è cominciato il lavoro dei consulenti della Procura che dovranno accertare le cause dello scoppio.

Da stamattina squadre di vigili del fuoco e della polizia municipale stanno operando sotto il coordinamento del professor Danilo Coppe, esperto nel settore, e dalla sua equipe. Sessanta i giorni di tempo concessi al consulente per capire la tipologia del gas fuoriuscito e la causa che ha provocato l’esplosione in cui sono morti Luigi Veneziano, la compagna Giuseppina Fiore e Antonio Morelli. Quest’ultimo, 85enne, rimasto gravemente ferito nell’esplosione generatasi quasi certamente in casa sua, è morto in ospedale dopo un’agonia di tre settimane.

Secondo quanto riferito dal professor Coppe, una prima parte del lavoro consisterà nello "sgombero delle macerie per catalogare i reperti, poi bisognerà puntellare l’edificio per consentire ai condomini di recuperare le loro cose".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400