Sabato 20 Ottobre 2018 | 02:31

NEWS DALLA SEZIONE

Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Quadruplice omicidio nel 2017
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli L...

 
Etichetta obbligatoria
Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

 
Nel Foggiano
Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6 distributori abusivi sequestrati

Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6...

 
A Foggia
L'ambulanza è in ritardo nei soccorsi e il medico viene aggredito dalla folla

L'ambulanza è in ritardo e la dottoressa del 118 viene ...

 
Il caso
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

#fattiuncampo Giovani al lavoro nei campi antimafia

CERIGNOLA - È stata lanciata in rete la campagna digitale per incentivare la partecipazione all’esperienza di volontariato sui beni confiscati in Puglia. I campi antimafia sono oramai diventati una realtà in molte regioni d’Italia. Si tratta di beni confiscati ai mafiosi che vengono affidati a cooperative sociali, che non sempre hanno vita facile. La loro forza sono i giovani
#fattiuncampo Giovani al lavoro nei campi antimafia
CERIGNOLA - #fattiuncampo. Una foto per promuovere i campi antimafia 2014 in Puglia, promossi da Arci, Cgil, Spi Cgil e FlaiCgil con Libera e in collaborazione con le cooperative Pietra di Scarto e AlterEco di Cerignola e con Terre di Puglia – Libera Terra Puglia di Mesagne. È stata lanciata in rete la campagna digitale per incentivare la partecipazione all’esperienza di volontariato sui beni confiscati in Puglia.

I campi antimafia sono oramai diventati una realtà in molte regioni d’Italia. Si tratta di beni confiscati ai mafiosi che vengono affidati a cooperative sociali, che non sempre hanno vita facile. La loro forza sono i giovani, provenienti da varie parte del Paese, che sacrificano parte delle loro vacanza per lavorare nei campi, riscoprendo così la fatica del lavoro di una volta e soprattutto dando coraggio a chi la lotta alla mafia la combatte ogni giorno. A partecipare sono i ragazzi d’ogni parte d’Italia che, negli anni, hanno animato i campi e le associazioni, le cooperative sociali, i familiari pugliesi delle vittime innocenti delle mafie, con tanti cittadini che stanno rispondendo spontaneamente all’appello online.

Tutte le foto sono raccolte attraverso la pagina facebook ufficiale dei campi: «Campi antimafia e laboratori della legalità in Puglia».
Nella Capitanata ulteriori informazioni si possono chiedere alla cooperativa AlterEco, in via Benedetto Croce, 7 a Cerignola oppure si possono chiamare i cellulari 340.2437226; 346.8939033, la mail coop-altereco@ yahoo.it e infine la pagina Fb Cooperativa Sociale AlterEco

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400