Sabato 20 Luglio 2019 | 01:46

NEWS DALLA SEZIONE

Il rapporto
Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

 
Lo stabilimento
Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: in arrivo 1500 posti di lavoro

Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: ogni stagione offerti fino a 1500 posti di lavoro

 
Sfruttamento del lavoro
Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

 
Corsa alle polizze
Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

 
Emergenza abitativa
Foggia, da 14 anni vivono in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

Foggia, da 14 anni in container invasi da topi e blatte: secondo giorno di protesta delle mamme

 
Femminicidio
San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata. Domani i funerali

 
Nel Foggiano
Orta Nova, commando sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

Orta Nova, banda sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

 
Bullismo
Candela, 15enne disabile picchiato e insultato nella villa comunale da coetanei

Candela, 15enne disabile picchiato e insultato in villa comunale da coetanei

 
Operazione Rodolfo
Mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan foggiani

Foggia, mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan

 
Il video
San Severo, la festa del Soccorso con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

San Severo, la festa del Carmelo con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAl rione Salinella
Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

 
BariSocietà fallì nel 2011
Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

 
PotenzaL'incidente
Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

 
LecceL'evento
Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BrindisiPer un valore di 1000 euro
Da Brindisi al Coin di Lecce per rubare profumi: arrestati tre giovani

Da Brindisi al Coin di Lecce per rubare profumi: arrestati tre giovani

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

Il Comune di Foggia evita il dissesto: passa il prestito salva città

FOGGIA - Passa Foggia, bocciata Napoli. Così per intendersi. Il ministero approva il piano di salvataggio allestito dal Comune per evitare il dissesto e conseguenze ancora più gravi per i cittadini, già tartassati. «Una grande vittoria per la mia amministrazione e per Foggia», dichiara soddisfatto l’ex sindaco Mongelli (foto). Il neo sindaco Landella prende atto e annuncia politiche di rigore
Il Comune di Foggia evita il dissesto: passa il prestito salva città
FOGGIA - Mongelli chiude il suo mandato con un grande colpo. Il ministero dell’Economia ha approvato il piano Foggia nell’ambito del decreto Salva enti e per il Comune si allontana definitivamente l’ombra del dissesto.

Il Ministero dell’Economia, infatti, ha approvato il piano di riequilibrio del Comune di Foggia, trasmettendo contestualmente la documentazione alla Sezione regionale di controllo per la Puglia della Corte dei Conti, a cui spetta adesso l’ultimo pronunciamento necessario per l’ammissione definitiva dell’Ente di Palazzo di Città al “Decreto Salva Enti”.

«Entro il prossimo 30 giugno l’Amministrazione comunale invierà l’incartamento relativo agli elementi di aggiornamento del piano di riequilibrio economico richiesti ieri dalla Corte dei Conti – spiega il sindaco di Foggia –, che avrà poi tempo sino al 18 luglio per esprimersi in modo formale».

Il pronunciamento favorevole della Corte dei Conti determinerà l’erogazione – presumibilmente entro fine anno – della restante quota del “Fondo di rotazione”, pari a 28 milioni di euro. Il Comune di Foggia ha infatti già ricevuto 9 milioni e 300mila euro dei 37 milioni 400mila euro complessivi, che dovranno essere restituiti con una rateizzazione decennale senza interessi.

«Si tratta di una boccata d’ossigeno importante per la difficile condizione finanziaria del Comune di Foggia – sottolinea Franco Landella –. Il nostro lavoro sarà adesso orientato a potenziare la razionalizzazione e l’ottimizzazione dei costi e delle spese, al fine di perfezionare l’azione di risanamento e di migliorare la qualità dei servizi offerti alla nostra comunità – conclude il sindaco di Foggia –. Un obiettivo che intendo perseguire attraverso un’attenta gestione delle politiche di bilancio e con interventi di riorganizzazione della macchina amministrativa in grado di coniugare efficienza e risparmio».

Fin qui Landella che non fa alcun riferimento alle continue richieste di dissesto che per cinque anni il centrodestra ha sbandierato più volte.

Per Mongelli un successo su tutta la linea del risanamento di un ente che aveva ereditato con tanti buchi dalla precedente amministrazione Ciliberti. Il «bilancio» sott’accusa e che ha provocato tutto lo smottamento economico finanziario, infatti, è quello del 2008, l’ultimo della giunta di centrosinistra a guida Ciliberti.

Un risultato che chiude ogni discorso anche con l’assessore regionale Leo Di Gioia che, nel corso della campagna elettorale per le comunali, aveva parlato più volte di emergenza conti nelle sue convention tra slides, starlette e cotillons, salvo poi far scomparire l’argomento dal core business della campagna elettorale.

Laconico l’ex sindaco Mongelli. Per lui del resto parlano i fatti: «Il frutto di un lavoro enorme che ha visto Foggia riuscire dove altri Comuni hanno avuto esito negativo come Napoli ed altri. Per la mia amministrazione, per chi ci ha lavorato e per Foggia una vittoria.»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie