Il caso

Foggia, colta da infarto sui binari della stazione: 65enne salvata dalla Polfer

È accaduto giovedì scorso nella stazione: la donna si è accasciata al suolo

Foggia, pulizia in stazionecambia l'appalto: tutti a casa

FOGGIA - Gli agenti della Polfer hanno salvato la vita a una donna foggiana di 65 anni colta da infarto mentre era in attesa di partire per il Nord insieme con il marito e la figlia. E’ accaduto giovedì scorso nello scalo ferroviario dauno. A quanto si apprende, la donna è stata colta da malore e si è accasciata al suolo, perdendo conoscenza. Gli agenti della Polizia, attirati dalle grida di altri viaggiatori, hanno raggiunto la donna e hanno intuito che potesse trattarsi di un infarto. Quindi, con l’aiuto di un macchinista di Trenitalia, hanno iniziato le manovre di rianimazione, utilizzando un defibrillatore in dotazione alla sezione Polfer e praticando la respirazione bocca a bocca. Poco dopo, la donna ha iniziato a respirare spontaneamente. Nel frattempo sono arrivati i sanitari del 118 che l’hanno trasportata in codice rosso all’ospedale di Foggia. La 65enne adesso è ricoverata in terapia intensiva, in condizioni stabili.