Giovedì 02 Luglio 2020 | 17:36

NEWS DALLA SEZIONE

estorsioni in campagna
San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

 
Ambiente
Una manta spiaggiata sulla costa a Vieste

Vieste, una manta gigante spiaggiata morta sulla costa

 
Rilasciato in mare
Manfredonia, piccolo squalo si impiglia nella rete: salvato dai pescatori

Manfredonia, piccolo squalo si impiglia nella rete: salvato dai pescatori

 
Il caso
Caporalato nel Foggiano, Bellanova: «Chi ostacola emersione è complice»

Caporalato nel Foggiano, Bellanova: «Chi ostacola emersione è complice»

 
lieto fine
Bimba morsa da pipistrello a Livorno: curata a distanza da Centro Antiveleni Policlinico Foggia

Bimba morsa da pipistrello a Livorno: curata a distanza da Policlinico Foggia

 
in periferia
Foggia, uomo trovato senza vita in un'auto: indagano i carabinieri

Foggia, uomo trovato senza vita in un'auto: indagano i carabinieri

 
operazione dei cc
Foggia, i braccianti lavoravano anche per 3 euro all'ora: arrestato imprenditore

Foggia, i braccianti lavoravano anche per 3 euro all'ora: arrestato imprenditore, fatturava 6mln l'anno

 
Turismo
Pietramontecorvino, il “Guardian”: per le vacanze post-Covid. Mete ideali due centri dei Monti Dauni

Per il «Guardian» due paesi dei Monti Dauni sono garanzia di vacanze sicure

 
sanità
Foggia, al via seconda fase screening sierologico dipendenti Policlinico Riuniti

Foggia, al via seconda fase screening sierologico dipendenti Policlinico Riuniti

 
fase 3
San Giovanni Rotondo, soggiorni gratis per operatori sanitari Covid

San Giovanni Rotondo, soggiorni gratis per operatori sanitari Covid

 
l'episodio
Foggia, aggredisce e palpeggia 20enne per strada: arrestato

Foggia, aggredisce e palpeggia 20enne per strada: arrestato

 

Il Biancorosso

calcio
Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoI controlli
Bonifiche a Taranto: presentato piano monitoraggio ambientale

Bonifiche a Taranto: presentato piano monitoraggio ambientale

 
Batil sindacato
BAT, cambio al vertice della Fp Cgil: Ileana Remini è la nuova segretaria generale

BAT, cambio al vertice della Fp Cgil: Ileana Remini è la nuova segretaria generale

 
HomeVerso le elezioni
Bri, un ticket Emiliano-M5s? Il Pd lo vuole, i grillini no

Regionali 2020 in Puglia, ticket Emiliano-M5s? Il Pd lo vuole, i grillini no

 
Potenzacambio della guardia
Basilicata Vigili del fuoco, nominato nuovo direttore regionale

Basilicata, nominato nuovo direttore regionale Vigili del fuoco

 
BrindisiAmbiente
Brindisi, parcheggi a Torre Guaceto: accuse a gestori e Comuni

Brindisi, parcheggi a Torre Guaceto: accuse a gestori e Comuni

 
LecceTurismo Vip
ll sole e l’azzurro di Giorgia illuminano il mare di Gallipoli

ll sole e l’azzurro di Giorgia illuminano il mare di Gallipoli

 
MateraLe tradizioni religiose
Matera, è il giorno della Madonna della Bruna: ma niente assalto al carro

Matera, è il giorno della Madonna della Bruna: ma niente assalto al carro FOTO

 
Foggiaestorsioni in campagna
San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

 

i più letti

traffico aereo

Foggia, al Gino Lisa lavori fermi da marzo per il Covid: non riprenderanno presto

Il direttore generale di Aeroporti di Puglia, Marco Catamerò: «La ripresa dipenderà dalla eliminazione di alcune criticità»

Foggia, al Gino Lisa lavori fermi da marzo per il Covid: non riprenderanno presto

FOGGIA - Il Coronavirus si è portato via pure i lavori di prolungamento e riqualificazione della pista del Gino Lisa. È ancora tutto fermo, dal 23 marzo. E del prolungamento non c’è traccia sul lato Nord della pista, dove continua a correre via Castelluccio, la strada destinata a essere cancellata (sul primo tratto) dalle ruspe. D’accordo, siamo forse appena fuori da una pandemia che ha bloccato ogni nostra attività.

Ma la ripresa del cantiere non sarà semplice nè immediata. Ci sono ancora aree da bonificare dalle bombe della Seconda guerra mondiale di cui il sottosuolo del “Lisa” è pieno, intervento che durante l’emergenza è stato rinviato. Così ora i tempi sembrano essersi maledettamente allungati. Figurarsi in questa situazione a che serva domandarsi se anche per Foggia si schiuderà, prima o poi, la possibilità di dotarsi di collegamenti di linea stabili e finanziati dalla collettività pugliese, come avviene regolarmente per Bari e Brindisi con i voli Ryanair.

Insomma, sembra una tela di Penelope. Nuove nuvole dunque all’orizzonte del Gino Lisa? Lo abbiamo chiesto al direttore generale di Aeroporti di Puglia, l’architetto Marco Catamerò, che ha risposto per iscritto alle nostre domande. «La ripresa dipenderà - leggiamo - dalla eliminazione di alcune criticità. In particolare, risulta presente una interruzione per effetto della esistente viabilità comunale (via Castelluccio: ndr) ancora in esercizio che separa le due aree di intervento. La stessa viabilità, non è ancora stata consegnata ad AdP dal Comune di Foggia in quanto non può essere interrotta se prima non verranno risolte le interferenze dovute alla presenza di tutti i sottoservizi (fornitura idrica, fogna, linea elettrica e linea dati) che necessitano di opportuna e relativa riprotezione secondo quanto richiesto dagli stessi Enti Gestori del servizio».

E dunque per questo non siete nelle condizioni di fornire una data?
«Dipende dalla riprotezione dei sottoservizi che potrà essere messa in atto solo a seguito della conseguente demolizione di alcuni immobili, già acquisiti da AdP con le espropriazioni. Gli espropri hanno comportato una complessa attività tecnico - amministrativa, avendo interessato una superficie complessiva di circa 15 ettari e 40 proprietari, tra cui le aree che interferiscono con i nuovi tracciati dei sottoservizi. I tecnici di AdP, congiuntamente con l'Appaltatore, stanno definendo in maniera puntuale tutte le attività con le relative procedure occorrenti per i predetti interventi consistenti sostanzialmente in riprotezione dei sottoservizi e demolizioni di alcuni immobili».

I lavori per la pista potevano però proseguire, non rientrano nei codici Ateco per i quali era d’obbligo fermarsi.
«La sospensione, come già detto, ha riguardato solo dieci giorni per gli aspetti correlati alla pandemia e non vi è stata alcuna sospensione per i codici Ateco».

La cassa integrazione, cui sono stati sottoposti i dipendenti di Adp, è stata anch’essa un freno alla ripresa dei lavori?
«Pur nelle difficoltà legate all’adozione di un provvedimento così doloroso, l’intera struttura ha dimostrato un grande senso di responsabilità, oltre che di non comuni competenze tecniche, affinché ciò non inficiasse una procedura importante per il territorio, assicurando la puntuale esecuzione di tutti gli adempimenti previsti».

Quando pensate a questo punto di completare l’intervento e di autorizzare il collaudo?
«Appena saranno ultimati gli interventi delle interferenze e di demolizione degli immobili acquisiti da AdP, nonché l’ulteriore bonifica da ordigni bellici in aree non previste dal progetto esecutivo, per il ritrovamento di un ulteriore ordigno bellico al di sotto della stessa pavimentazione dell’attuale pista di volo».

Si può ragionevolmente ritenere che lo scalo per il prossimo inverno possa essere pienamente operativo?
«Secondo il nuovo cronoprogramma, sicuramente sì».

Poi si potrà finalmente parlare di voli. Ma secondo lei un’accelerazione d’impresa, tipo l’effetto che ha avuto l’operazione Ryanair su Bari e Brindisi è praticabile anche su Foggia?
«Tecnicamente è fattibile, tuttavia l’attuale scenario post Covid -19, com’è noto, ha avuto un impatto devastante nel mondo aeroportuale e su tutto l'indotto dell'aviazione civile, la cui ripresa, dipende da diversi fattori. Gli scenari per la ripresa oggi sono allo studio da parte di tutti, ICAO e IATA in primis, che si trovano ad affrontare un “arresto” di portata mai vista prima d'ora».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie