Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 12:51

NEWS DALLA SEZIONE

La segnalazione
Foggia, allarme bomba, evacuato il Tribunale

Foggia, falso allarme bomba nel Tribunale

 
Nel Foggiano
S. Nicandro Garganico, sequestrati 12 chili di marijuana e fucili: due in manette

S. Nicandro Garganico, sequestrati 12 chili di marijuana e fucili: due in manette

 
Il caso
Attentati a Foggia, sequestrate 6 bombe carta e munizioni: arrestata intera famiglia

Attentati a Foggia, sequestrate 6 bombe carta e munizioni: arrestata intera famiglia

 
Il caso
San Severo, incendio ditta rifiuti, l'azienda: «Colpa di un dipendente? Si indaga»

San Severo, incendio ditta rifiuti, l'azienda: «Colpa di un dipendente? Si indaga»

 
Operazione dei Cc
Foggia, nel casale bunker 7 chili di droga e 6 bombe artigianali: 4 arresti

Foggia, nel casale bunker 7 chili di droga e 6 bombe artigianali: 4 arresti

 
In viale Virgilio
Foggia, fiamme in hotel abbandonato: clochard salvato dalla Polizia, era svenuto

Foggia, fiamme in hotel abbandonato: clochard salvato dalla Polizia, era svenuto

 
Una 37enne
Foggia, ruba a casa del cognato per procurarsi droga: arrestata una donna

Foggia, ruba a casa del cognato per procurarsi droga: arrestata una donna

 
L'intervento
San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

 
L'operazione
Banda di trafficanti sgominata nel casertano: c'è anche un foggiano

Banda di trafficanti sgominata nel casertano: c'è anche un foggiano

 
Il caso
Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaEconomia
A Melfi si produrrà la nuoiva Jeep Compass, «ossigeno» per gli operai fcamelfi,

A Melfi si produrrà la nuoiva Jeep Compass, «ossigeno» per gli operai Fca

 
TarantoIl ministro sull'ex Ilva
Taranto, ArcelorMittal, fatture non pagate: aziende dell'indotto domani in assemblea

Taranto, su Mittal ultimatum di Patuanelli: «Chiudere intesa entro venerdì o si va in Tribunale»

 
Materala scoperta
Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

 
FoggiaLa segnalazione
Foggia, allarme bomba, evacuato il Tribunale

Foggia, falso allarme bomba nel Tribunale

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 
BariL'incidente a Japigia
Bari, investe con l'auto un motociclista in via Caldarola e fugge: beccato dalla polizia

Bari, investe con l'auto motociclista in via Caldarola e fugge: preso dalla Polizia

 
BatIl processo
Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 

i più letti

Vantaggi economici

Foggia, Zone speciali: corsa alle aree residue libere

Gatta riunisce la cabina di regia, Porreca: «Ma pochi ettari anche per Foggia»

Foggia, Zone speciali: corsa alle aree residue libere

FOGGIA - Via all’operazione recupero per le Zes, le Zone economiche speciali che vedono la Capitanata con i suoi 442 ettari riconosciuti giocare in difesa rispetto a tutte le altre province che di aree dotate di agevolazioni fiscali e di semplificazioni amministrative a beneficio di nuovi investimenti ne hanno avute molte di più. La polemica con la Regione, come si ricorderà, è stata innescata dal presidente della Camera di commercio, Fabio Porreca, ma solo ora la maggior parte dei comuni (specie quelli che si ritrovano fuori) sembrano essersene accorti a giudicare dalle reazioni. Che la Capitanata fosse marginale in questo ragionamento di programmazione imprenditoriale lo aveva segnalato, prima che venissero assegnate le aree, il presidente della Provincia, Nicola Gatta, il quale in veste di sindaco di Candela sollecitò nel corso di un convegno di Confindustria, il presidente dell’Autorità di sistema del mar Adriatico, Patroni Griffi, a «non tenere fuori le aree industriali di Ascoli-Candela e di Cerignola» che difatti hanno ricevuto in extremis la loro quota (16,80 ettari Ascoli, 13,13 Candela, 23,30 Cerignola. «Superfici assolutamente insufficienti specie per quanto riguarda il distretto industriale di Cerignola - osserva Porreca - esattamente come pure l’area industriale di Foggia è sottodimensionata (153,13 ettari: ndr) rispetto alla sua reale estensione».
Ma poi c’è tutto l’alto Tavoliere dimenticato, le aree industriali di Lucera e Bovino completamente escluse dalla Zes. Ora per rientrare si tenta una mossa disperata, o quasi: partecipare al bando della Regione, che scade il 25 ottobre, con una proposta organica che per il momento sembra muoversi soltanto da San Severo e da altri sei comuni dell’area (non c’è Apricena), mentre Lucera pensa di muoversi autonomamente. Il punto della situazione intende farlo Gatta convocando, forse già oggi, la

Cabina di regia degli amministratori locali per mettere ordine sui progetti che ora cominciano a diventare troppi per una provincia sonnolenta su questi temi qual è la Capitanata. «Dobbiamo fare il punto su Zes, Contratto di sviluppo (a breve la pubblicazione delle gare dei primi 13 progetti: ndr) e sul Patto per la Puglia - dice il presidente della Provincia - ora sulle Zes dobbiamo impegnarci per portare in Capitanata il maggior numero delle superfici residuali della Puglia (261 ettari: ndr)».
Ma Porreca alza il tiro sulla Regione, contesta apertamente la composizione del gruppo di lavoro che ha assegnato le Zes e che vede la Capitanata in posizione completamente minoritaria e scarsamente rappresentativa rispetto alle altre province. «Foggia in quel gruppo di lavoro era rappresentata dal presidente dell’Asi, peraltro oggi ruolo ricoperto da un commissario e dai consiglieri regionali. Le altre province avevano un parterre di rappresentanti molto più nutrito, mi spieghino perchè c’era il rettore dell’università di Bari e non quello di Foggia. L’assessore Borraccino (Sviluppo economico: ndr) dice che questa presunta disparità dipende dai Comuni, dalla loro capacità di partecipazione. Ma un’attività di sensibilizzazione dei sindaci andava fatta da parte di chi si pone alla guida di certi processi. Chiediamo una gestione più equa di queste misure e pari opportunità».
L’argomento è stato affrontato ieri anche durante il Consiglio camerale, il presidente di Confindustria, Gianni Rotice, ha sottolineato la necessità che «vengano messe a sistema altre aree per la Capitanata». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie