Lunedì 16 Settembre 2019 | 04:22

NEWS DALLA SEZIONE

i roghi
Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto

Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto. Fiamme anche a Torre Colimena, nel Tarantino

 
Nel foggiano
Cerignola, in casa hashish e una targa clonata: arrestato 26enne

Cerignola, in casa hashish e una targa clonata: arrestato 26enne

 
Nel foggiano
Manfredonia, da 40 anni botte e violenze dal marito ormai 70enne: arrestato

Manfredonia, botte e violenze contro la moglie da 40 anni: arrestato 72enne

 
nel foggiano
Cerignola, GdF sequestra 13mila piante di marijuana: avrebbero fruttato 4mln di euro

Cerignola, GdF sequestra 13mila piante di marijuana: avrebbero fruttato 4mln di euro

 
Musica
Foggia, in fila dalle 7 del mattino per il concerto di Ezio Bosso

Foggia, in fila dalle 7 del mattino per il concerto di Ezio Bosso VD

 
La manifestazione
San Severo dice stop all'omofobia: in 300 sfilano con Luxuria

San Severo dice stop all'omofobia: in 300 sfilano con Luxuria

 
Il caso
«Non ti affitto casa perché sei nata a Foggia», choc nel Milanese

«Non ti affitto casa perché sei nata a Foggia», choc nel Milanese

 
Il caso
Estorce soldi a donne vittime di violenze: foggiana presidente di una onlus arrestata in Romagna

Estorce soldi a donne vittime di violenze: foggiana presidente di una onlus arrestata in Romagna

 
Nel foggiano
Orta Nova, 4 banditi rapinano area di servizio su SS16 con fucile: indagano cc

Orta Nova, 4 banditi rapinano area di servizio su SS16 con fucile: indagano cc

 
nel Foggiano
S.Nicandro Garganico: coltivano 140 piante di canapa indiana, 2 arresti

S.Nicandro Garganico: coltivano 140 piante di canapa indiana, 2 arresti

 
Il racconto
Foggia, volontari portano viveri a senzatetto alla stazione: multati perché senza biglietto

Foggia, volontari multati in stazione: Polfer pronta a ritirare sanzioni

 

Il Biancorosso

Serie C
Il nuovo Bari ricomincia da tre

Il nuovo Bari ricomincia da tre

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIncidente stradale
Massafra, perde il controllo della moto e si schianta: morto 48enne

Massafra, perde il controllo della moto e si schianta: morto 48enne

 
BrindisiL'omicidio
Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

 
BatLa lite
Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

 
BariAlla Campionaria
Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: sala gremita per il Maestro

Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: «Non posso suonare, smettete di chiedermelo»

 
Foggiai roghi
Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto

Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto. Fiamme anche a Torre Colimena, nel Tarantino

 
LecceSulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
PotenzaA reggio emilia
La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

 
MateraNel Materano
Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

 

i più letti

Lo studio

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Comune bocciato per rapporto spesa-qualità: lo studio, se i dati fossero confermati, posiziona altre città pugliesi negli ultimi 5 posti, compresa Bari

«Basta ricatti per le poltrone»Si dimette il sindaco di Foggia

Una classifica che, nel pieno della campagna elettorale, è un siluro per Landella. Secondo i dati dell’Osservatorio Cottarelli che ha esaminato investimenti e ritorni di qualità in termini di servizi per 80 città con una popolazione superiore agli 80 mila abitanti, Foggia si classifica all’ultimo posto. Dai rifiuti ai servizi amministrativi, dalle politiche sociali alla pubblica istruzione e alla polizia urbana. Insomma, la spesa c’è, ma il ritorno in termini di qualità è pessimo.


«Lungi da me voler contestare la serietà ed il rigore dell’indagine, ma voglio fare questa premessa per sgombrare il campo da ogni tentativo di speculazione politica e provare a fare una riflessione obiettiva circa gli esiti di una indagine che vede nelle ultime 11 posizioni della graduatoria tutti i Comuni della Puglia e nelle ultime 5 posizioni ben 4 Comuni pugliesi, tra cui Bari. Questa prima considerazione sul posizionamento generale credo racconti che la difficoltà che il lavoro dell’Università Sacro Cuore di Milano fotografa riguarda nel complesso il sistema degli Enti locali – anche quelli che non sono alle prese con una situazione di predissesto finanziario – della nostra regione, a prescindere dal colore politico di chi amministra», afferma Landella che aggiunge: «È dunque evidente che ci troviamo di fronte ad una fatica di sistema, che chiama in causa responsabilità individuali e diffuse, compresa quella della Regione Puglia.

Non è un caso che tra gli indicatori più negativi vi sia quello che riguarda la funzione di smaltimento rifiuti, con l’indice di quantità misura basato sulla percentuale di raccolta differenziata rispetto al totale dei rifiuti urbani. Da questo punto di vista è senza dubbio vero che Foggia sia ancora indietro su questo versante. Ma lo è altrettanto che al momento del nostro insediamento abbiamo ereditato una raccolta differenziata al 5,5% e che in cinque anni, tra mille difficoltà, l’abbiamo portata al 24,6%. Così come non può essere contestato che nel rapporto tra spesa ed efficienza del servizio pesi una grave carenza di impianti – la cui competenza è in capo alla Regione – che ci ha costretto a conferire la frazione differenziata fuori città, facendo così lievitare di moltissimo i costi.»


«Allo stesso modo non può essere sottovalutata l’incidenza che nell’indicatore che riguarda l’efficienza della macchina amministrativa ha la nota e drammatica carenza di personale dell’Ente. Il divieto di assunzioni imposto dal Decreto Salva Enti ed i pensionamenti che progressivamente hanno assottigliato la pianta organica comunale sono un mix esplosivo, che incide molto negativamente sulla qualità ed anche sulla quantità dei servizi. Dal momento dell’adesione dell’Amministrazione comunale al Piano di Riequilibrio Pluriennale, e sino alla sua scadenza naturale, il Comune è destinato a passare da una platea nominale di 1100 dipendenti a sole 650 unità senza alcuna possibilità di procedere a nuove assunzione prima della cessazione degli effetti del Decreto Salva Enti. Stessa difficoltà incide nella valutazione dell’indicatore relativo alla Polizia Locale. Su 320 dipendenti della Polizia Locale previsti, infatti, sono in servizio solo 149 unità, di cui 26 con contratto part time. Dell’intera platea, inoltre, il 50% è ultrasessantenne e 7 unità alla fine dell’anno andranno in pensione», spiega Landella.


«L'Amministrazione Landella ha speso quanto quelle dei comuni analoghi a Foggia, ma ha offerto ai foggiani la peggiore qualità d'Italia. Lo studio dell'Osservatorio conferma un altro dato costantemente negato da Landella: non è vero che il Comune non ha avuto le risorse finanziarie per amministrare e per farlo bene. La verità, che sostengo da mesi, è che l'Amministrazione comunale ha speso male i soldi che ha ricevuto grazie al 'salva enti'. Perché non basta spendere: bisogna saper spendere e Landella non l'ha saputo fare», ribatte Pippo Cavaliere, candidato sindaco del centrosinistra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie