Sabato 23 Febbraio 2019 | 22:31

NEWS DALLA SEZIONE

Primarie
Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

 
Maltempo
Vieste, crolla impalcatura in pieno centro: nessun ferito

Vieste, crolla impalcatura in pieno centro: nessun ferito

 
Una 28enne
Cerignola, due etti di droga in casa: arrestata una albanese

Cerignola, due etti di droga in casa: arrestata una albanese

 
La sentenza
«Tu si nu tr'mon..»: condannato sindaco di Cerignola per le offese al bimbo bocciato - Video

«Tu si nu tr'mon..»: condannato sindaco di Cerignola per offese al bimbo bocciato

 
Atti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 
Hanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 
La decisione
Foggia, dopo 14 anni chiude Unieuro, in 18 a casa

Foggia, dopo 14 anni chiude Unieuro, in 18 a casa

 
Guerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
Il caso
Parcheggiatore abusivo racimola 18 euro, prende multa di 871

Parcheggiatore abusivo racimola 18 euro, prende multa di 871

 
A Foggia
Borgo Mezzanone: sequestrati immobili abusivi nel ghetto dei migranti

Migranti, giù le baracche abusive di Borgo Mezzanone FT/VD
Salvini: «La pacchia è finita»

 
La storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'episodio
Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

 
FoggiaPrimarie
Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

 
PotenzaVoto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
BrindisiSan Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
LecceNel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
MateraA Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
BatDavanti alla stazione
Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

 

Storia e ambiente

Quando Foggia era un «giardino»

Parchi ed orti caratterizzavano la città grazie al palazzo imperiale, alle masserie regie e ai conventi

Quando Foggia era un «giardino»

Giovedì 7 febbraio alle ore 17,30 presso Parco Città in Via Rovelli, 7 a Foggia, sarà tenuta da Carmine de Leo una conferenza sulla storia dei parchi e giardini nella città di Foggia.
Si tratterà di una conferenza multimediale in cui saranno illustrati e proiettate circa 120 immagini di documenti d’archivio, piante antiche della città e foto d’epoca, per spiegare la storia dei parchi e dei giardini a Foggia; tutte testimonianze storiche raccolte negli anni da Carmine de Leo.
Il verde è oggi un tema molto attuale, dopo le vicende che hanno segnato l’inizio dei lavori del nuovo parco presso l’ex l’ippodromo cittadino e la loro sospensione.


Il relatore della conferenza, Carmine de Leo, autore di varie pubblicazioni di storia locale, illustrerà la storia del verde a Foggia a partire dalle vicende del magnifico parco con vivarium ed animali esotici fatto realizzare dall’imperatore Federico II di Svevia presso Foggia in località Pantano, più volte sede privilegiata dello stesso imperatore e poi dei re di casa d’Angiò.
Saranno analizzati i vari giardini privati esistenti un tempo a Foggia attraverso l’esame degli antichi catasti cinquecenteschi e settecenteschi della città e con il conforto di varia documentazione d’epoca che conferma le aree verdi che appaiono nelle piante antiche di Foggia, come quella cinquecentesca conservata presso la Biblioteca Angelica di Roma ed altre inedite.
Proprio in questa antica pianta della città appaiono già alcuni conventi, che con i loro giardini ed orti hanno connotato le aree verdi della città di Foggia in passato, come ad esempio il giardino dei Padri Cappuccini, sulla via per San Severo, oppure l’orto del convento di San Pasquale, la cui area è oggi irrimediabilmente cementificata.


Si passerà poi all’Ottocento, con le prime carte topografiche della città, documenti da cui è possibile conoscere le aree verdi di Foggia in quell’epoca, come orti e giardini dei vecchi conventi e la realizzazione della villa comunale; per terminare al secolo scorso con l’urbanizzazione selvaggia che ha distrutto numerose aree verdi, confortando il tutto attraverso la proiezione di testimonianze, piantine dei luoghi e foto d’epoca, che ci faranno conoscere anche angoli della città di Foggia oggi irrimediabilmente scomparsi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400