Lunedì 18 Febbraio 2019 | 19:39

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta allo spaccio
San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

 
La mobilitazione
Borgo Mezzanone, in 50 bloccano strade per protesta: «Crollano le case»

Borgo Mezzanone, bloccano strade con cassonetti per protesta: «Crollano le case»

 
La denuncia
Foggia, allarme cinghiali: raddoppiati negli ultimi dieci anni

Foggia, allarme cinghiali: raddoppiati negli ultimi dieci anni

 
Lite sulle elezioni
San Severo, scazzottata nella sede della Lega per il candidato sindaco. Due espulsi, arriva il commissario

San Severo, rissa nella sede della Lega per il candidato sindaco. Il partito li caccia

 
Nella notte
Foggia, a fuoco auto di un noto avvocato

Foggia, a fuoco auto di un noto avvocato

 
Sfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 
In via Manfredonia
Foggia, auto contro pilone, 76enne muore sul colpo

Foggia, auto contro pilone, 76enne muore sul colpo

 
A gallarate
Facevano saltare bancomat in Lombardia con dispositivo rudimentale: 3 foggiani arrestati

Facevano saltare bancomat in Lombardia con dispositivo rudimentale: 3 foggiani arrestati

 
Dopo un litigio
Foggia, accoltellano gambiano: 2 arresti, un minorenne denunciato

Foggia, accoltellano gambiano per un pc: 2 arresti, minore denunciato

 
Divieto di avvicinamento
Foggia, perseguita ex moglie e la minaccia con un'ascia

Foggia, perseguita ex moglie e la minaccia con un'ascia

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

 
HomeDopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
BariLa lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 
FoggiaLotta allo spaccio
San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

 

Truffa per migliaia di euro

Si fingono dipendenti Inps e truffano anziani a Foggia: arrestati

I colpevoli sono due pregiudicati napoletani

anziani

Gli agenti della squadra mobile di Foggia, coordinati dalla Procura della Repubblica, hanno tratto in arresto due pregiudicati napoletani ritenuti responsabili di truffe ai danni di anziani. Stando a quanto si è saputo, da marzo a luglio dello scorso anno a Foggia si è verificata una serie di truffe a pensionati che sarebbero state commesse dai due indagati che, spacciandosi per dipendenti dell’Inps, riuscivano a farsi consegnare dalle vittime alcune migliaia di euro con la promessa, in cambio, del versamento di assegni arretrati.

I due pregiudicati sono stati identificati grazie alla collaborazione di una delle vittime che, dopo aver subito un tentativo di raggiro, ha fornito agli inquirenti il numero di targa della loro auto. Si tratta di Vincenzo Flaminio di 51 anni e Espedito Aricó di 53, entrambi con numerosi precedenti penali.
Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti i due si presentavano dalle vittime, tutte ultra settantenni, spacciandosi per dipendenti INPS. Poi, con la promessa del versamento di assegni arretrati per importi di circa 22 mila euro, si facevano consegnare somme di denaro che oscillavano tra i 500 ed i 1500 euro, quali rimborso di presunte spese notarili. Quatto gli episodi di truffa contestati.
«In un caso - ha raccontato il dirigente della squadra mobile di Foggia, Roberto Pititto - un’anziana signora ha consegnato ai due napoletani anche il BancoPosta completo di codice pin per consentire loro di recarsi allo sportello automatico e prelevare il denaro richiesto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400