Venerdì 19 Aprile 2019 | 06:43

NEWS DALLA SEZIONE

Criminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
Operazione dei cc
Monte S.Angelo, pregiudicato morì per faida tra clan: 2 arresti

Monte S.Angelo, pregiudicato morì per faida tra clan: 2 arresti. A indagini collaborò anche carabiniere ucciso

 
Dopo la sparatoria
Cagnano Varano, il carabiniere ferito lascia la terapia intensiva

Cagnano Varano, carabiniere ferito lascia la terapia intensiva: «Perdonare? Non so»

 
Incidente sulla Lucera - Biccari
Foggia, carambola tra 5 auto: sul posto arriva l'elisoccorso, 10 feriti

Foggia, carambola tra 5 auto: 10 feriti, interviene l'elisoccorso 

 
I fondi
Il Miur dovrà liquidare 7 mln all'Università di Foggia

Il Miur dovrà liquidare 7 mln all'Università di Foggia

 
La baraccopoli
Migranti, ruspe abbattono baracche nel ghetto di Borgo Mezzanone

Migranti, ruspe abbattono 19 baracche nel ghetto di Borgo Mezzanone VD

 
L'allarme
Foggia, meningite in bimbo di 11 anni: la Asl dispone la profilassi

Foggia, meningite in bimbo di 11 anni: la Asl dispone la profilassi

 
I fatti il 17 marzo
Far west dopo lite in strada a San Nicandro Garganico: in cella 31enne

Far west dopo lite in strada a San Nicandro Garganico: in cella 31enne

 
Le esequie a san severo
Cagnano Varano: carabiniere ucciso, colpo fatale all'aortaDomani i funerali a S.Severo

L'ultimo saluto al carabiniere ucciso, i funerali Foto  
L'arrestato non risponde

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso le europee
«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

Trasporti

Foggia, protestano i pendolari: «In ritardo con il treno regionale»

Raccolte 83 firme per il ripristino del vecchio orario del collegamento Foggia-Bari

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si  farà»

FOGGIA - Anticipare la partenza del treno di tredici minuti per molti pendolari foggiani che ogni mattina si recano a Bari per lavoro o studio, potrà significare la perdita sistematica del collegamento e l’arrivo nel capoluogo pugliese in costante ritardo. Una petizione firmata da ottantatré cittadini chiede infatti a Trenitalia di riportare all’orario di origine il treno regionale Veloce 12533 proveniente dalla stazione di San Severo che prima dell’entrata in vigore dell’orario invernale ripartiva da Foggia alle 6.44.

«Quel treno dal 9 dicembre - scrivono in una nota i pendolari - è stato declassato a semplice treno regionale e dunque si ferma a tutte le stazioni». Il 12533 in partenza dalla stazione di Foggia con il nuovo orario invernale adesso invece ha un orario cadenzato ogni mezz’ora: chi non riesce a salire sul treno delle 6.31 dovrà prendere quello successivo alle 7.01. «Senza entrare in merito alle politiche commerciali di Trenitalia - affermano nella nota i pendolari - è utile sottolineare come tali decisioni non tengano affatto conto delle esigenze dei viaggiatori, molti dei quali arrivano a Foggia dopo aver percorso un tragitto (circa un’ora) dai paesi del Subappennino dauno e dal Gargano. Tutto ciò comporta che questi ultimi, già in partenza dalle proprie abitazioni sin dall’alba, arrivano al nuovo terminal autobus di Foggia verso le 6.35/40 e, dopo aver fatto una corsa, tentano di salire sul treno 12533. Si tratta di un’utenza pendolare costituita per la gran parte da lavoratori, studenti e passeggeri che non potendo utilizzare mezzi alternativi per motivi di età o semplicemente perchè non posseduti, vengono significativamente danneggiati da tali decisioni. L’anticipo di 13 minuti - si legge ancora nella nota - comporterà inevitabilmente per loro la perdita del treno e li costringerà ad arrivare al lavoro con almeno trenta minuti di ritardo». La gran parte di questi viaggiatori sono infermieri, medici, dipendenti pubblici, insegnanti, il loro mancato arrivo in orario - viene fatto notare dai pendolari - si ripercuoterà inevitabilmente su servizi essenziali alla popolazione.

«Per le motivazioni sopra esposte i sottoscritti - sottolineano i pendolari nella petizione - la cui identità di viaggio potrà essere accertata direttamente in via digitale dalla strumentazione in possesso a Trenitalia, chiedono il mantenimento del treno 12533 Regionale veloce con partenza dalla stazione di Foggia alle ore 6.44 e dalla stazione di San Severo alle ore 6.25. Chiediamo altresì che non vengano istituite nuove fermate sul percorso, ma che semplicemente si mantengano quelle attuali. Il treno Regionale è un servizio per l’utenza - rilevano - utilizza principalmente finanziamenti pubblici e dunque come tale dovrebbe garantire un ritorno economico e di servizi in favore dell’intera collettività e non soltanto per rispondere a politiche commerciali di chi gestisce il servizio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400