Martedì 22 Gennaio 2019 | 15:12

NEWS DALLA SEZIONE

Giù le importazioni
Riscatto del grano della Daunia, concorrenza estera in calo

Riscatto del grano della Daunia, concorrenza estera in calo

 
Il ritrovamento
Foggia, trovata carcassa delfino in spiaggia: scattano le indagini Asl

Foggia, trovata carcassa delfino in spiaggia: scattano le indagini Asl

 
Trasporto locale
Foggia, corse scolastiche ok: non i pendolari

Foggia, sciopero dei mezzi: corse scolastiche ok, non per i pendolari

 
A San nicandro Garganico
Pregiudicato accoltellato nel Foggiano: indagano i cc

Pregiudicato accoltellato nel Foggiano: indagano i cc

 
Nel foggiano
Manfredonia, non ci sono i fondi: a rischio il Carnevale

Manfredonia, non ci sono i fondi: a rischio il Carnevale

 
Droga
Foggia, pusher 18enne beccato da cc fugge e si rompe il femore: arrestato

Foggia, pusher 18enne beccato da cc fugge e si rompe il femore: arrestato

 
Al teatro Giordano
Musica Civica: via alla decima edizione con Luciano Canfora

Musica Civica: via alla decima edizione con Luciano Canfora

 
La visita
Criminalità, capo polizia Gabrielli: «Foggiano area difficile, sottovalutata criminalità»

Criminalità, capo polizia Gabrielli: «Foggiano area difficile, sottovalutata criminalità»

 
Il furto nel Foggiano
Mezzi per la raccolta dei rifiuti rubati e ritrovati a Cerignola: è caccia ai responsabili

Mezzi per la raccolta dei rifiuti rubati e ritrovati a Cerignola: è caccia ai responsabili

 
Si chiama Francesco Tomaiuolo
Foggia, saluta la madre e non torna a casa: 15enne scomparso da 5 giorni

Foggia, 15enne scomparso da 5 giorni torna a casa

 
Nel Foggiano
Picchiano e chiudono trans nel bagagliaio: 2 ai domiciliari a Manfredonia

Picchiano e chiudono trans nel bagagliaio: 2 ai domiciliari a Manfredonia

 

Record negativo

Cerignola: cinque rapine in poche ore, è allarme

Presi di mira negozi, farmacie, benzinai: è una storia all'ordine del giorno

farmacia

Cinque rapine in una sola giornata a Cerignola rappresentano un record in negativo in una città dove le aggressioni armate - molto spesso accompagnate dal pestaggio delle vittime - sono quasi all’ordine del giorno. Una città peraltro che dall’agosto 2017 è una delle cinque macro-aree della provincia (le altre sono Foggia; Vieste; Manfredonia-Mattinata-Monte Sant’AngeloM San Severo-Apricena-San Marco in Lamis) dove sono maggiormente concentrati i controlli e le indagini con rinforzi degli organici delle forze dell’ordine. Il bilancio della giornata di mercoledì è particolarmente pesante: un assalto fallito ai danni di una autocisterna ed altre 4 rapine a segno ai danni di commercianti, farmacisti, aree di servizio e concessionarie d’auto. Colpi a mano armata «firmati» ora da rapinatori solitari ora da bande: al momento non ci cono arresti.
L’«esordio» (come già pubblicato nell’edizione di ieri della «Gazzetta», ndr) è avvenuto nelle prime ore della mattinata sulla statale 16 alle porte della cittadina del basso Tavoliere dove una banda con almeno tre malavitosi a bordo di un’auto ha tentato inutilmente, anche esplodendo colpi d’arma da fuoco, un camionista alla guida di una autocisterna piena di gasolio: l’obiettivo era sequestrare il conducente e impossessarsi del carico, ma il camionista ha proseguito nella sua corsa dando l’allarme e costringendo i banditi a rinunciare.


Modalità analoghe all’assalto compiuto alle 14.30 in via Melfi da 4 banditi in auto ai danni di un commerciante che in macchina rincasava dopo aver partecipato al mercato settimanale di Rocchetta Sant’Antonio: i malavitosi a volto coperto e armarti di fucile l’hanno costretto a fermarsi, facendosi consegnare il portafogli (non è noto l’ammontare del bottino).
Ha fruttato invece circa 500 euro il raid compiuto alle 18 alla farmacia «Strafile» di corso Roma: ad agire una sola persona con il volto coperto che si è fatta consegnare il denaro dileguandosi a piedi. Ed un bandito solitario ha colpito un’ora più tardi, alle 19, presso l’area di servizio «Torre alemanna sud» situata sul tratto foggiano - in agro di Cerignola - dell’autostrada A/16: il bandito aveva una pistola ha rapinato l’incasso nell’area di servizio (da quantificare) ed è scappato a piedi scavalcando la recinzione autostradale.


La quinta rapina di una giornata nera sul fronte della lotta alla criminalità predatoria è stata messa a segno nella tarda serata, intorno alle 22.30, vittima un concessionario d’auto: è stato affrontato e aggredito da due persone a volto coperto che si sono impossessati di un’auto «Porsche». Sulle rapine in serie sono in corso indagini delle forze dell’ordine per cercare di identificare e arrestare i vari responsabili e recuperare la refurtiva.
Le 5 rapine in serie seguono la brutale aggressione ad un professore in pensione disarmato, picchiato e derubato nella sua casa di campagna alle porte della cittadina, episodio che ha scosso non poco vista la notorietà della vittima e la brutalità dei rapinatori, anche questi al momento ignoti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400