Lunedì 20 Settembre 2021 | 00:33

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Record negativo

Cerignola: cinque rapine in poche ore, è allarme

Presi di mira negozi, farmacie, benzinai: è una storia all'ordine del giorno

farmacia

Cinque rapine in una sola giornata a Cerignola rappresentano un record in negativo in una città dove le aggressioni armate - molto spesso accompagnate dal pestaggio delle vittime - sono quasi all’ordine del giorno. Una città peraltro che dall’agosto 2017 è una delle cinque macro-aree della provincia (le altre sono Foggia; Vieste; Manfredonia-Mattinata-Monte Sant’AngeloM San Severo-Apricena-San Marco in Lamis) dove sono maggiormente concentrati i controlli e le indagini con rinforzi degli organici delle forze dell’ordine. Il bilancio della giornata di mercoledì è particolarmente pesante: un assalto fallito ai danni di una autocisterna ed altre 4 rapine a segno ai danni di commercianti, farmacisti, aree di servizio e concessionarie d’auto. Colpi a mano armata «firmati» ora da rapinatori solitari ora da bande: al momento non ci cono arresti.
L’«esordio» (come già pubblicato nell’edizione di ieri della «Gazzetta», ndr) è avvenuto nelle prime ore della mattinata sulla statale 16 alle porte della cittadina del basso Tavoliere dove una banda con almeno tre malavitosi a bordo di un’auto ha tentato inutilmente, anche esplodendo colpi d’arma da fuoco, un camionista alla guida di una autocisterna piena di gasolio: l’obiettivo era sequestrare il conducente e impossessarsi del carico, ma il camionista ha proseguito nella sua corsa dando l’allarme e costringendo i banditi a rinunciare.


Modalità analoghe all’assalto compiuto alle 14.30 in via Melfi da 4 banditi in auto ai danni di un commerciante che in macchina rincasava dopo aver partecipato al mercato settimanale di Rocchetta Sant’Antonio: i malavitosi a volto coperto e armarti di fucile l’hanno costretto a fermarsi, facendosi consegnare il portafogli (non è noto l’ammontare del bottino).
Ha fruttato invece circa 500 euro il raid compiuto alle 18 alla farmacia «Strafile» di corso Roma: ad agire una sola persona con il volto coperto che si è fatta consegnare il denaro dileguandosi a piedi. Ed un bandito solitario ha colpito un’ora più tardi, alle 19, presso l’area di servizio «Torre alemanna sud» situata sul tratto foggiano - in agro di Cerignola - dell’autostrada A/16: il bandito aveva una pistola ha rapinato l’incasso nell’area di servizio (da quantificare) ed è scappato a piedi scavalcando la recinzione autostradale.


La quinta rapina di una giornata nera sul fronte della lotta alla criminalità predatoria è stata messa a segno nella tarda serata, intorno alle 22.30, vittima un concessionario d’auto: è stato affrontato e aggredito da due persone a volto coperto che si sono impossessati di un’auto «Porsche». Sulle rapine in serie sono in corso indagini delle forze dell’ordine per cercare di identificare e arrestare i vari responsabili e recuperare la refurtiva.
Le 5 rapine in serie seguono la brutale aggressione ad un professore in pensione disarmato, picchiato e derubato nella sua casa di campagna alle porte della cittadina, episodio che ha scosso non poco vista la notorietà della vittima e la brutalità dei rapinatori, anche questi al momento ignoti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie