Domenica 19 Maggio 2019 | 08:35

NEWS DALLA SEZIONE

Nel foggiano
Cagnano Varano, cc ferito dimesso: «Tornerò a lavorare in ricordo collega ucciso»

Cagnano Varano, dimesso collega carabiniere ucciso: «Tornerò a lavorare»

 
In autostrada
Foggia, polstrada sequestra 200 ricci nascosti in auto: denunciato conducente, senza patente

Foggia, 200 ricci nascosti in auto: polizia li sequestra, una denuncia

 
L'episodio
Lucera, incendio distrugge auto di carabiniere

Lucera, incendio distrugge auto di carabiniere

 
Malasanità
Foggia, morì di peritonite a 54 anni, ospedale sotto accusa

Foggia, morì di peritonite a 54 anni, ospedale sotto accusa

 
Magnitudo 2
Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

 
CONTRATTO SVILUPPO
Foggia, Si svuota il portafoglio del «Cis»

Foggia, si svuota il portafoglio del «Cis»

 
Indaga la polizia
Rapina in villa a Foggia: bottino di 600mila euro tra contanti, assegni e gioielli

Rapina in villa a Foggia: bottino di 600mila euro tra contanti, assegni e gioielli

 
L'opera a s. giovanni rotondo
Giro d'Italia in Puglia, l'installazione artistica per "stop alla plastica"

Giro d'Italia in Puglia: l'arte per dire «stop plastica»

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVL'iniziativa
Bari, GVM accende la cupola di Santa Teresca dei Maschi

Bari, GVM accende la cupola di Santa Teresa dei Maschi

 
LecceLa nomina
Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

 
TarantoLungo i viali
Bologna, 30enne tarantina travolta da bus: rischia di perdere una gamba

Bologna, 30enne tarantina travolta da bus: rischia di perdere una gamba

 
FoggiaNel foggiano
Cagnano Varano, cc ferito dimesso: «Tornerò a lavorare in ricordo collega ucciso»

Cagnano Varano, dimesso collega carabiniere ucciso: «Tornerò a lavorare»

 
Brindisinel brindisino
Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

 
PotenzaA ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

 
HomeLa visita del ministro
Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud

Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud»

 
HomeMagnitudo 2
Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

 

i più letti

A Cerignola

Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

Luca, in arte Bifido, ha reso vivo il muro di un palazzo del popoloso quartiere

Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

Un bell’esempio di street art. nel quartiere Torricelli, dove Luca, in arte Bifido, ha reso vivo il muro di un palazzo del popoloso quartiere. Lo street artist di Caserta da anni gira l’Italia e l’Europa realizzando murales nelle zone 167 delle grandi città e nei piccoli borghi abbandonati che, come una tela, si prestano alla fantasia dell’artista che li trasforma in opere d’arte.
A Cerignola è giunto per l’iniziativa “Fart - Fatti urbani”, promossa dall’assessorato alle politiche giovanili e dall’Associazione “Arte architettura design” e lascerà una testimonianza importante.
«Lavoro con la tecnica del paste up - spiega Luca - che consiste nell’incollare sulle pareti dei palazzi dei poster sui quali sono raffigurati delle foto che scatto nel mio studio». Di lì prendono forma le opere, raffiguranti quasi sempre bambini, che fanno cose da adulti.


Sul palazzo della periferia nord di Cerignola si notano due bambini che lottano, uno è un putto, l’altro sta cercando di afferrarlo per le ali. «È la metafora dell’insoddisfazione umana che si trasforma in rabbia nei confronti del divino da cui ci si sente abbandonati. Trovo questa immagine molto adeguata al contesto. L’angelo non rappresenta solo il divino ma anche lo Stato che in zone come queste è quasi completamente assente».


L’opera per “rigenerare”, ma spesso troppo sola per “sollevare” quartieri difficili dove manca tanto altro, che per molti è bene primario. «Anche se questo è il mio lavoro sono abbastanza scettico sulla sua portata - dice congedandosi l’artista -. Le persone che abitano qui hanno bisogno di questo, ma soprattutto di altro. L’opera d’arte sul muro è bella ma se i residenti devono vivere senza i servizi primari il mio lavoro rimane fine a se stesso. Incontrare questa opera quotidianamente magari può far star meglio, ma le opere di rigenerazione urbana dovrebbero essere integrate da interventi che vadano oltre l’aspetto estetico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400